Home Lavoro

Lavoro

Camillo Olivetti lasciò l’azienda di famiglia al figlio Adriano nel 1932 con una sola raccomandazione: “Tu puoi fare qualunque cosa, tranne licenziare qualcuno per motivo dell’introduzione dei nuovi metodi perché la disoccupazione involontaria è il male più terribile”.

Pensioni: quota cento, all’incirca

di Alfredo Morganti - 26 settembre 2018 Fatemelo dire: con la quota cento ormai non ci si capisce più un cazzo. I limiti e i...

L’inganno delle pensioni

L'INGANNO DELLE PENSIONI - di MASSIMO FRANCHI - ed. IMPRIMATUR recensione di Roberto Ciccarelli - 25 settembre 2018 Come ti abolisco la riforma Fornero «Tanto noi la...

Pensioni: quota 100 con 62 varrà per pochi (con tante beffe)

di Massimo Franchi - 13 settembre 2018 #Pensioni. Un miraggio i 38 anni di contributi per usuranti, donne e chi ha subito la crisi. E...

Morti sul lavoro, quanti colpevoli per una strage!

di Marianna Sturba – 27 agosto 2018 Abbiamo creduto che l’incendio della fabbrica Triangle, avvenuto a New York il 25 marzo 1911, che causò la morte di...

Di Maio alla Bekaert, due promesse e una bugia

di Riccardo Chiari - 11 agosto 2018 Sono promesse impegnative, quelle che Luigi Di Maio fa agli operai della Bekaert, assiepati davanti ai cancelli della...

Sabino Cassese sulla crisi della Pubblica Amministrazione italiana

di Giuseppe Beato - 29 maggio 2017 E’ un peccato che questa Lectio Magistralis di Sabino Cassese – tenuta solo due anni fa presso Trentino School of Management – vedi – giaccia dispersa...

Nessuna dignità per i precari della scuola

di Marianna Sturba - 5 agosto 2018 Altro che "Decreto dignità". Ieri nell’aula del Senato è stato approvato un emendamento di Liberi e Uguali che tutela...

«Pago meno gli africani». Schiavi all’asta a Terracina

Ecco come i caporali trattano al ribasso con gli indiani. Bus carichi di braccianti che finiscono in balia degli sfruttatori di Antonio Maria Mira, Terracina...

Due euro l’ora. E nei campi anche i bambini

di Antonio Maria Mira - 20 luglio 2018 Sono le 4.45, ed è ancora buio a Mondragone. Eppure in via Razzino, sotto quattro palazzoni rossicci...

Epifani: «Di Maio è contro il Jobs Act a parole, sull’art. 18 è rimasto...

intervista a Guglielmo Epifani di Roberto Ciccarelli - 3 agosto 2018 Lo chiamavano dignità. Guglielmo Epifani, deputato di Liberi e Uguali, ex segretario della Cgil:...

Redistribuzione del lavoro, la sinistra riparta da qui

di Aldo Carra - 2 agosto 2018 Un tutti contro tutti dilagante ed inarrestabile si sta impadronendo della nostra società. Dal conflitto primario elementare tra...

La politica piegata a tutto

di Alfonso Gianni - 2 agosto 2018 Ci si potrebbe domandare come mai un provvedimento così blando, come il decreto sul lavoro, abbia potuto incontrare...

Ultimi Articoli

La coscienza di Piero Calamandrei a Collicello d’Amelia (1943-1944)

di Carlo Pontorieri, 13 dicembre 2018 Piero Calamandrei è stata una figura decisiva della storia italiana, non solo del diritto: docente universitario e rettore dell’Università...

Il Piddì e il Piddò

di Alfredo Morganti - 13 dicembre 2018 Prima di mollare vogliono che la carcassa sia sconquassata. Non si contentano di mollare il Titanic alle prese...

Basta. Ma Sfera è figlio nostro

di Luca Billi, 12 dicembre 2018 Leggo che Gionata Boschetti è nato il 7 dicembre 1992: potrebbe essere mio figlio. Anzi è mio figlio, perché,...