Home Lavoro

Lavoro

Camillo Olivetti lasciò l’azienda di famiglia al figlio Adriano nel 1932 con una sola raccomandazione: “Tu puoi fare qualunque cosa, tranne licenziare qualcuno per motivo dell’introduzione dei nuovi metodi perché la disoccupazione involontaria è il male più terribile”.

Nessun Articolo da visualizzare

Ultimi Articoli

La tempesta in un bicchier d’acqua sulla riforma del ESM segno del trombonismo italico

di Giovanni La Torre La tempesta in un bicchier d’acqua sulla riforma del ESM segno del trombonismo italico Come è noto le questioni economiche non sempre...

Primo ciak per Calenda: è nato il movimento politico Azione

“Ora basta! ... Entriamo in Azione”. Sono le prime e le ultime parole del manifesto con cui Carlo Calenda lancia il suo nuovo movimento...

Un’altra Italia. Patriottismo autentico, molecolare, repubblicano

di Fausto Anderlini Un'altra Italia. Patriottismo autentico. Patriottismo molecolare. Patriottismo repubblicano. Un commento di Maurizio Ridolfi, col quale, in un tempo, vivemmo intense giornate di studio,...