Home Lavoro

Lavoro

Camillo Olivetti lasciò l’azienda di famiglia al figlio Adriano nel 1932 con una sola raccomandazione: “Tu puoi fare qualunque cosa, tranne licenziare qualcuno per motivo dell’introduzione dei nuovi metodi perché la disoccupazione involontaria è il male più terribile”.

La pazienza di Giobbe

di Manlio Converti - 25 Dicembre 2014 L’atto di Giobbe, dovremmo tradurlo così, come farebbe D’annunzio, questo ridicolo americanismo del Jobs Act, che in America...

Lavoro, la “restaurazione tolemaica” di Renzi

di Claudio Conti - 25 dicembre 2014 La macchina comunicativa che ha prodotto Renzi ha sfornato un format che comincia a essere stantio: chiamare con...

PD assetato di potere: dal Jobs act ai vouchers

di Lucrezia Ricchiuti - 28 maggio 2017 Quando mi sono rifiutata di votare in favore della fiducia al Jobs act nel 2014 sapevo che stavo...

Un premier che marcia spedito verso l’800

di Michele Prospero - 22 febbraio 2015 E' evi­dente che, con i decreti attua­tivi della fami­ge­rata carta di espro­pria­zione dei diritti deno­mi­nato Jobs Act, la Costi­tu­zione...

Non mi faccio deportare

Lettera a Repubblica di una precaria storica: "Ho rifiutato l’assunzione a scuola non insultatemi". Il no al trasferimento coatto di Redazione Blitz  18 agosto...

La verità sui voucher

di Alessandro Gilioli  31 dicembre 2016 Argomentazioni difensive quando si parla di voucher: 1. Li hanno fatti i governi precedenti 2. Riguardano una fetta minima di lavoratori 3....

“No alla sanatoria sui reati ambientali”. L’appello di PeaceLink

da peacelink.it Perché stanno riscrivendo il codice penale alla vigilia del processo ILVA e di possibili altri processi simili? Con questo appello chiediamo che venga fermato il...

La precarietà

La precarietà é devastante per la vita delle persone e una strada sbagliata per l'economia. "La precarietà mina la vita di milioni di persone, com’...

“Basta sindacati”, il manifesto neoliberista del Corriere

di Carlo Formenti  28 settembre 2015 “Più tutele in cambio di produttività. Benvenuti nella società post-sindacale”: così titola un articolo di Dario Di Vico che...

Chiude la fabbrica Agnesi

di Geraldina Colotti, da il Manifesto 22 ottobre 2014 Imperia. In sciopero fino a sabato gli operai del pastificio più antico d'Italia "L'Agnesi va a morire", si...

Se 48 ore non vi bastano…

di Luca Billi 20 gennaio 2016 Sono un dipendente pubblico, che cerca di fare il proprio lavoro nel miglior modo possibile. Tempo fa - una...

Articolo 18: la toppa peggiore del buco

La toppa è peggio del buco. Ecco perché le ipotetiche mediazioni del governo e della sinistra Pd o non risolvono nulla o aggravano la...

Ultimi Articoli

E quando tutti se ne andavano…

«E quando tutti se ne andavano e restavamo in due tra bicchieri vuoti e portacenere sporchi, com’era bello sapere che eri lì come una corrente che ristagna, sola con...

Diciotti: il pieno successo degli inutili idioti – Di Maio, Fico, Grillo

di Fausto Anderlini - 21 febbraio 2019 Ma questi son proprio degli idioti, anzi degli stupidi certificati col metodo Cipolla. Con questa farsesca consultazione hanno ottenuto...

La torta a tre strati e la Diciotti. Quando gli ultimi devono restare ultimi

di Alfredo Morganti - 21 febbraio 2019 L’interesse nazionale. Questo si invoca dietro la decisione di Salvini di non far sbarcare i #migranti dalla Diciotti. Avrà pure...