Home Rubriche Una sera, una poesia

Una sera, una poesia

“Però non mi spiego perché in un’epoca in cui tutti vanno veloci e nessuno ha mai tempo, la poesia non trovi lettori; per la sua immediatezza, è la forma della contemporaneità. A leggerne una si impiega un minuto e, se buona, ci si pensa fino a sera. Dovremmo iniziare la giornata con una o due poesie, magari questo cambierebbe il mondo”
Jòn Kalman Stefànsson, poeta e scrittore islandese.

Registrati e invia le tue poesie preferite, in alternativa invia una email al nostro indirizzo poesia@ nuovatlantide.org e saranno pubblicati in questa sezione.

Porto d’armi

Mani incattivite accanto a scarpe lanciate nella polvere Soffia il gelo - corpo blu, assiderato - Paura nutre ventre, via via inaridendo Fiducia Parrebbe un western sotto casa mia: E potrebbe spararti Milano, 7 marzo 2019

Infinita – 8 marzo, studio 2019

Se scrivo altro come fare a scrivere per te? Un buco s’apre sulla pagina di questo piccolo schermo da tasca: é spazio che mi porta tra le stelle Ed è bello! Ci...

Dopo il primo mattino…

DOPO IL PRIMO MATTINO Dopo il primo mattino cerco la tenue fumaria della lingua Ancora e ancora bacio la memoria del destami! destami! Il sole e le frul- lanti...

E quando tutti se ne andavano…

«E quando tutti se ne andavano e restavamo in due tra bicchieri vuoti e portacenere sporchi, com’era bello sapere che eri lì come una corrente che ristagna, sola con...

Quando l’amore ti chiama, seguilo

Quando l’amore ti chiama, seguilo anche attraverso le sue tante vie faticose e ripide. E quando le sue ali ti avvolgono, abbandonati: non importa se la spada...

Il cielo in me…

Il cielo in me Io non devo scordare che il cielo fu in me. Tu eri il cielo in me, che non parlavi mai del mio volto, ma solo quand’io parlavo di...

Pensa…

"Pensa quel tanto che serve,non un attimo in più,perché dietro quell’attimosta in agguato il dubbio."Wisława Szymborska

Amore e morte

di Carlo Michelstaedter   Onda per onda batte sullo scoglio - passan le vele bianche all'orizzonte; monta rimonta, or dolce or tempestosa l'agitata marea senza riposo. Ma onda e sole...

Inciampare

(per il 27 gennaio, giornata della memoria) In memoria di un numero tatuato per essere ridotto a fumo di quel numero - innumerevole - Tenere accesa quella memoria in questo nostro presente che inciampa: Come...

S’io fossi…

S'io fossi piccolo come il grande oceano, mi leverei sulla punta dei piedi delle onde con l'alta marea, accarezzando la luna. O s'io fossi silenzioso, umil tuono......

Speranza

Magari un domani un filo di cotone lunare cucirà pagelle vive su cui veleggiare Al momento, il gelo notturno ha sepolto il primo fiore di cotone, su una luna che d’olio culla le onde e...

Apri il libro…

Apri il libro della sera alla pagina in cui la luna, la luna sempre, appare tra due nuvole, spostandosi così piano che parrà siano trascorse ore prima...

Ultimi Articoli

L’Occidente e gli “Orienti”

di Franco Cardini  25 marzo  2019 CORSI, RICORSI ED EQUIVOCI DELLA STORIA L’OCCIDENTE E GLI “ORIENTI” Può sembrare strano, ma è così. La tragedia di Christchurch in...

Falsità spacciate per verità. Strumenti per arrampicarsi sugli specchi

di Vecchia Talpa - 25 marzo 2019 Il presunto capo del Governo dice che per quanto riguarda l'ILVA non potevano fare nulla in quanto c'era...

“Sarò una vipera…”

di Luca Billi - 25 marzo 2019 C'è questa giovane donna, così giovane da dover dipendere in tutto dal suo tutore. Non è libera di...