Home Rubriche Una sera, una poesia

Una sera, una poesia

“Però non mi spiego perché in un’epoca in cui tutti vanno veloci e nessuno ha mai tempo, la poesia non trovi lettori; per la sua immediatezza, è la forma della contemporaneità. A leggerne una si impiega un minuto e, se buona, ci si pensa fino a sera. Dovremmo iniziare la giornata con una o due poesie, magari questo cambierebbe il mondo”
Jòn Kalman Stefànsson, poeta e scrittore islandese.

Registrati e invia le tue poesie preferite, in alternativa invia una email al nostro indirizzo poesia@ nuovatlantide.org e saranno pubblicati in questa sezione.

Nessun Articolo da visualizzare

Ultimi Articoli

L’Occidente e gli “Orienti”

di Franco Cardini  25 marzo  2019 CORSI, RICORSI ED EQUIVOCI DELLA STORIA L’OCCIDENTE E GLI “ORIENTI” Può sembrare strano, ma è così. La tragedia di Christchurch in...

falsità spacciate per verità Strumenti per arrampicarsi sugli specchi

di Vecchia Talpa - 25 marzo 2019 Il presunto capo del Governo dice che per quanto riguarda l'ILVA non potevano fare nulla in quanto c'era...

“Sarò una vipera…”

di Luca Billi - 25 marzo 2019 C'è questa giovane donna, così giovane da dover dipendere in tutto dal suo tutore. Non è libera di...