Home Rubriche Una sera, una poesia

Una sera, una poesia

“Però non mi spiego perché in un’epoca in cui tutti vanno veloci e nessuno ha mai tempo, la poesia non trovi lettori; per la sua immediatezza, è la forma della contemporaneità. A leggerne una si impiega un minuto e, se buona, ci si pensa fino a sera. Dovremmo iniziare la giornata con una o due poesie, magari questo cambierebbe il mondo”
Jòn Kalman Stefànsson, poeta e scrittore islandese.

Registrati e invia le tue poesie preferite, in alternativa invia una email al nostro indirizzo poesia@ nuovatlantide.org e saranno pubblicati in questa sezione.

Nessun Articolo da visualizzare

Ultimi Articoli

“I delusi del M5S votino La Sinistra”: l’appello di De Masi, Marescotti e Giannuli

Tre delusi del Movimento 5 Stelle, in vista delle europee, invitano a votare La Sinistra. Aldo Giuannuli, politologo e storico, Domenico De Masi, sociologo...

I santi di Salvini non sono simbolo di cristianità

di Vecchia Talpa 24 maggio 2019 Al comizio di Salvini questi ha invocato tutte i santi e le madonne, baciato il rosario, in nome della...

L’elemosiniere del Papa e sua eminenza Lucifero

di Franco Cardini  24 maggio 2019 SUA EMINENZA LUCIFERO Tutte le Chiese, le Chiesette, le Chiesine e le Chiesuole “cristianiste” d’Italia hanno oggi avuto una gran...