Home Rubriche Una sera, una poesia

Una sera, una poesia

“Però non mi spiego perché in un’epoca in cui tutti vanno veloci e nessuno ha mai tempo, la poesia non trovi lettori; per la sua immediatezza, è la forma della contemporaneità. A leggerne una si impiega un minuto e, se buona, ci si pensa fino a sera. Dovremmo iniziare la giornata con una o due poesie, magari questo cambierebbe il mondo”
Jòn Kalman Stefànsson, poeta e scrittore islandese.

Registrati e invia le tue poesie preferite, in alternativa invia una email al nostro indirizzo [email protected] nuovatlantide.org e saranno pubblicati in questa sezione.

E’ la vita che ci salva…

E' la vita ci salva dalla morte immortale. Io guardando le rose vado per un lungo sentiero in attesa soave dell'azzurro conseguire. Le rose sono stelle. Le stelle sono rose. La terra...

Cosi’…

Così s'incontrano, così si separano gli sguardi in una folla – per sempre impressi possono restare – tanto può un'espressione senza un sol cenno – accogliere e ospitare...

Mi abituo…

Mi abituo a invecchiare, al mestiere più difficile del mondo, a bussare per l’ultima volta alle porte, alla separazione eterna. Scorrete, ore, scorrete inesorabili. Cerco di capire anche a...

Le lucciole

I LIZARO' di Giovanni Rapetti da www.isral.it Il testo del poeta alessandrino Giovanni Rapetti potrà sembrare un canto triste. Il poeta canta la delusione seguita alla...

Ogni incontro

Ogni incontro di due esseri al mondo è uno sbranarsi. Vieni con me, io ho la conoscenza di questo male e sarai più sicura che con...

Per essere…

Per essere grande, sii intero: non esagerare. E non escludere niente di te. Sii tutto in ogni cosa. Metti quanto sei nel minimo che fai. Come la luna in...

I figli

I FIGLI di Kahlil Gibran I tuoi figli non sono figli tuoi. Sono i figli e le figlie della vita stessa. Tu li metti al mondo ma non...

Tristi anime…

Tristi anime umane, che mettono tutto in ordine, Che tracciano linee da cosa a cosa, Che mettono etichette con nomi sugli alberi assolutamente reali, E disegnano paralleli...

La sera

La sera equivocando si vestì di freddo. Dietro i vetri appannati tutti i bambini vedono tramutarsi in uccelli un albero giallo. La sera è distesa lungo il fiume. Un rossore di mela trema...

Puoi sempre segliere

Puoi sempre scegliere se cavalcare l'onda o lasciarti travolgere. Puoi sempre scegliere se reagire negativamente o trasmettere energia positiva. Puoi sempre scegliere se criticare o essere d'esempio. Puoi sempre scegliere se...

Di fronte…

  Di fronte al mio letto la luna rischiara la terra come riflessi di brina. Alzo lo sguardo alla fulgente luna, poi chino il capo: la mia terra...

Riflessi d’acqua

Quale canto s’è levato stanotte che intesse di cristallina eco del cuore le stelle Quale festa sorgiva di cuore a nozze Sono stato uno stagno di buio Ora mordo come un bambino la...

Ultimi Articoli

Fatta la legge trovato l’inganno. L’imponderabile fungibilità del Rosatellum

Ripensandoci è abbastanza inutile menare scandalo. E' ,ovvio che le leggi elettorali siano influenzate dalle convenienze del momento. La scelta del proporzionalismo puro risultò...

Mattina…

Matilde, nome di pianta o di pietra, o di vino, di ciò che nasce dalla terra e dura, parola nel cui aumento albeggia, nella cui estate scoppia...

Quattro o cinque mele marce

Torino, violenze sui detenuti: sei agenti della Penitenziaria arrestati per tortura. Ma la cosa che stupisce di più non è la pratica della tortura praticata,...