domenica, 19 Gennaio, 2020
Home Rubriche Una sera, una poesia

Una sera, una poesia

“Però non mi spiego perché in un’epoca in cui tutti vanno veloci e nessuno ha mai tempo, la poesia non trovi lettori; per la sua immediatezza, è la forma della contemporaneità. A leggerne una si impiega un minuto e, se buona, ci si pensa fino a sera. Dovremmo iniziare la giornata con una o due poesie, magari questo cambierebbe il mondo”
Jòn Kalman Stefànsson, poeta e scrittore islandese.

Registrati e invia le tue poesie preferite, in alternativa invia una email al nostro indirizzo poesia@ nuovatlantide.org e saranno pubblicati in questa sezione.

Il bacio

di Shuntaro Tanikawa  Non appena si chiudono gli occhi, scompare il mondo, solo il peso della tenerezza mi assicura l’infinito. Il silenzio si tramuta in una notte...

Cogli questo piccolo fiore

0
Cogli questo piccolo fiore e prendilo. Non indugiare! Temo che esso appassisca e cada nella polvere. Non so se potrà trovare posto nella tua ghirlanda, ma onoralo con la carezza...

Voglio un amore doloroso

    Voglio un amore doloroso, lento, che lento sia come una lenta morte, e senza fine (voglio che più forte sia della morte) e senza mutamento.   Voglio che senza...

Stelle

0
STELLE Tornano in alto ad ardere le favole. Cadranno colle foglie al primo vento. Ma venga un altro soffio, Ritornerà scintillamento nuovo UNGARETTI

Che allegria, vivere e sentirsi vissuto

Che allegria, vivere e sentirsi vissuto. Arrendersi alla grande certezza, oscuramente, che un altro essere, fuori di me, molto lontano mi sta vivendo. Che quando gli specchi, le spie, mercurio, anime...

Esistono…

0
“Esistono curve chiamate Equivoci Esistono semafori chiamati Amici, Luci di precauzione chiamate Famiglia … E tutto si compie se hai: Un cerchione di risposta chiamato Decisione Un potente motore...

Tra i rami

0
Tra i rami indecisi andava una donzella ed era la vita. Tra i rami indecisi. Con uno specchietto rifletteva il giorno che era lo splendore della sua fronte pura. Tra i rami indecisi. Sopra le tenebre andava...

L’imbrunire…

0
Cielo e Terra dicono qualcosa l'uno all'altro nella dolce sera. Una stella nell'aria di rosa, un lumino nell'oscurità. GIOVANNI PASCOLI  cit. da 'L'IMBRUNIRE'

Due

Quando saremo due saremo veglia e sonno affonderemo nella stessa polpa come il dente di latte e il suo secondo, saremo due come sono le acque, le...

 --

I ricordi

0
I ricordi, un inutile infinito, ma soli e uniti contro il mare, intatto in mezzo a rantoli infiniti... Il mare, voce d'una grandezza libera, ma innocenza nemica nei ricordi, rapido...

Le regole del campo

E' vietato sedere all'ombra. E' vietato ridere, cantare, ballare. E' vietato fumare, mangiare, bere. E' vietato cucinare, lavare, farsi belli. E' vietato sputare, cacare, scopare. E' vietato lamentarsi, piangere, urlare....