Una sera, una poesia

“Però non mi spiego perché in un’epoca in cui tutti vanno veloci e nessuno ha mai tempo, la poesia non trovi lettori; per la sua immediatezza, è la forma della contemporaneità. A leggerne una si impiega un minuto e, se buona, ci si pensa fino a sera. Dovremmo iniziare la giornata con una o due poesie, magari questo cambierebbe il mondo”
Jòn Kalman Stefànsson, poeta e scrittore islandese.

Registrati e invia le tue poesie preferite, in alternativa invia una email al nostro indirizzo poesia@ nuovatlantide.org e saranno pubblicati in questa sezione.

Ed ecco sul tronco…

 Ed ecco sul tronco si rompono gemme: un verde più nuovo dell’erba che il cuore riposa: il tronco pareva già morto, piegato sul botro. E tutto mi sa di miracolo; e...

Spiraglio

Nei miei momenti oscuri In cui in me non c’è nessuno, E tutto è nebbie e muri Quando la vita dà o tiene, Se, un istante, alzando la...

Aspettiamo

Aspettiamo avvolti dalle foglie dorate. Il mondo non finisce nel tramonto, e soltanto i sogni hanno come limite le cose. Il tempo ci conduce nel suo labirinto di fogli bianchi mentre...

Io annego nel tempo

Io annego nel tempo. La vita io l’ho castigata vivendola. Fin dove il cuore mi resse arditamente mi spinsi. Ora la mia giornata non è più che uno sterile...

I giorni e le notti

I giorni e le nottisuonanoin questi miei nervi d’arpa vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole. Giuseppe Ungaretti

Passato

I ricordi, queste ombre troppo lunghe del nostro breve corpo, questo strascico di morte che noi lasciamo vivendo i lugubri e durevoli ricordi, eccoli già apparire: melanconici e muti fantasmi agitati...

S’io fossi piccolo…

S'io fossi piccolo come il grande oceano, mi leverei sulla punta dei piedi delle onde con l'alta marea, accarezzando la luna. O s'io fossi silenzioso, umil tuono......

Assenza

  Verso le quattro, quando c’era la mia compagna                      dormiva tra le mie braccia. (Distico popolare) Non c’è nessuno che baci le tue labbra scarlatte, Né chi stringa...

Scompare…

Scompare a poco a poco, amore, il sole ora che sopraggiunge lunga sera. Con uguale lentezza dello strazio farsi lontana vidi la tua luce per un non breve...

Quasi anonima sorridi…

Quasi anonima sorridi e il sole indora i tuoi capelli. Perché per essere felici è necessario non saperlo. Fernando Pessoa

Pelle azzurra

di ALFONSO GATTO Chi stringe i venti, e annebbia le specchiere oltre i mari d'autunno, nell'alone delle polveri cieche? Tutta la notte nella pioggia ho visto sparire la città,...

Scoglio

Attendi a lungo il mio arrivar da te attendi i miei dubbi, i miei perché mentre le onde ti bagnan la cresta in silenzio attendi - ascolti, per...

Ultimi Articoli

Turci: “l’aggressione da sinistra alle Sardine ha il sapore dello sconfittismo elevato a culto”

Lanfranco Turci LO SCONFITTISMO COME CULTO? Non so se essere più orgoglioso per essere accusato alla mia rispettabile età di essere un ingenuo movimentista o essere...

I Beccafichi

Anna Lombroso per il Simplicissimus Il saòr è un tipo di marinatura da sempre usata a Venezia, che somiglia al condimento delle sarde a beccafico, con lo...

Il vittimismo lagnoso dei politici del nostro tempo – Flavia Perina: “Prenderemo con le...

Flavia Perina - martedì 19 novembre Il vittimismo lagnoso prima cifra politica dei tempi nostri, che sono tutti vittime, l'ex-ministro vittima di un cartello delle...