Una sera, una poesia

“Però non mi spiego perché in un’epoca in cui tutti vanno veloci e nessuno ha mai tempo, la poesia non trovi lettori; per la sua immediatezza, è la forma della contemporaneità. A leggerne una si impiega un minuto e, se buona, ci si pensa fino a sera. Dovremmo iniziare la giornata con una o due poesie, magari questo cambierebbe il mondo”
Jòn Kalman Stefànsson, poeta e scrittore islandese.

Registrati e invia le tue poesie preferite, in alternativa invia una email al nostro indirizzo poesia@ nuovatlantide.org e saranno pubblicati in questa sezione.

Di fronte…

  Di fronte al mio letto la luna rischiara la terra come riflessi di brina. Alzo lo sguardo alla fulgente luna, poi chino il capo: la mia terra...

S’io fossi piccolo…

  S'io fossi piccolo come il grande oceano, mi leverei sulla punta dei piedi delle onde con l'alta marea, accarezzando la luna.   O s'io fossi silenzioso, umil tuono......

Passerò per Piazza di Spagna

Sarà un cielo chiaro. S’apriranno le strade sul colle di pini e di pietra. Il tumulto delle strade non muterà quell’aria ferma. I fiori spruzzati di colori alle fontane occhieggeranno come...

Mi sono seduto…

Mi sono seduto in una radura del tempo. Era uno stagno di silenzio, di un bianco silenzio. Formidabile anello, dove le stelle cozzavano con i dodici galleggianti numeri neri.          ...

Alle fronde dei salici …

ALLE FRONDE DEI SALICI E come potevano noi cantare Con il piede straniero sopra il cuore, fra i morti abbandonati nelle piazze sull’erba dura di ghiaccio, al lamento d’agnello...

Attesa

Oggi che t'aspettavo  non sei venuta. E la tua assenza so quel che mi dice, la tua assenza che tumultuava,  nel vuoto che hai lasciato,  come una stella. Dice che...

riversa cuore………..

  Riversa , cuore, la tua pena dove non si possa vederla, per superbia, e per non essere motivo di pena altrui. La mia vita così si incammina al cielo...

se accendono le stelle….

Ascoltate! Se accendono le stelle, vuol dire che qualcuno ne ha bisogno? Vuol dire che qualcuno vuole che esse siano? Vuol dire che qualcuno chiama perle questi piccoli...

Lettere a Mary Haskell

Lettere a Mary Haskell  Mi sento come un campo seminato nel cuore dell'inverno, e so che primavera sta arrivando. I miei ruscelli prenderanno a scorrere e la piccola...

Alto eucalipto…

Alto eucalipto e ampia luna.Una stella trasale nell’acqua.Cielo bianco, argentato.Pietre, pietre scorticate fino in cima.Accanto, nel basso fondale, s’udíil secondo, il terzo salto d’un...

Fratelli

FRATELLI Mariano il 15 luglio 1916 Di che reggimento siete fratelli? Parola tremante nella notte Foglia appena nata Nell'aria spasimante involontaria rivolta dell'uomo presente alla sua fragilità G.UNGARETTI

Guarda i tuoi pensieri

Guarda i tuoi pensieri, diventano parole. Guarda le tue parole, diventano azioni. Guarda le tue azioni, diventano abitudini. Guarda le tue abitudini, diventano carattere. Guarda il tuo carattere, diventa il tuo destino". Lao...

Ultimi Articoli

Buck Hill: la leggenda che decise di rimanere un postino

Ci sono dischi - non molti ovviamente - che fanno la storia. E ce ne sono pochissimi che sono leggenda. Kind of blue ha fatto la...

Mazzucato: ‘Se non cambiamo il capitalismo ci sarà l’avanzata di un nuovo fascismo cavalcato...

Spendere, ma per fare il bene pubblico. Creando valore, e non sottraendolo alla collettività. Guardando al lungo periodo, e non all’immediato: perché gli strumenti...

Arrotolo merda e mi chiamano premier

I fedayn grillini stanno facendo di tutto per affermare la continuità del governo con i loro capi, magari con PD. Si rimangiano persino le...