venerdì, 17 Gennaio, 2020

Una sera, una poesia

“Però non mi spiego perché in un’epoca in cui tutti vanno veloci e nessuno ha mai tempo, la poesia non trovi lettori; per la sua immediatezza, è la forma della contemporaneità. A leggerne una si impiega un minuto e, se buona, ci si pensa fino a sera. Dovremmo iniziare la giornata con una o due poesie, magari questo cambierebbe il mondo”
Jòn Kalman Stefànsson, poeta e scrittore islandese.

Registrati e invia le tue poesie preferite, in alternativa invia una email al nostro indirizzo poesia@ nuovatlantide.org e saranno pubblicati in questa sezione.

No: non dire……

1
No: non dire nulla. Supporre ciò che diràla tua bocca silenziosaè come udirlo già.Udirlo è megliodi come lo diresti. Ciò che è non affiora dalle frasi e...

Afferro le tue mani…

0
Afferro le sue mani e la stringo al mio petto. Tento di riempire le mie braccia della sua bellezza, di depredare con i baci il suo dolce sorriso, di bere...

Perchè ti amo

0
Perché ti amo Perché ti amo, di notte son venuto da te così impetuoso e titubante e tu non mi potrai più dimenticare l'anima tua son venuto a...

Il mio cuore…

0
Il mio cuore vuole aprirsi sotto la grotta della notte. L'anima era sola per l'immensa pianura. Soltanto lei era luce. Clessidra di profumo tra rose eterne, illanguidiva vaga...

Ci impegnamo…

0
Ci impegniamo noi e non gli altri unicamente noi e non gli altri. Né chi sta in alto né chi sta in basso, né chi crede né chi...

Sostammo…

0
Sostammo, e avventurammo lo sguardo Giù per le verdi fauci dolenti, E ci si sciolse il vigore nel petto Come quando si perde una speranza. Dentro gli dorme...

Sensazione

0
Sensazione: Le sere azzurre d’estate, andrò per i sentieri, punzecchiato dal grano, a calpestare erba fina: trasognato, ne sentirò la freschezza ai piedi. lascerò che il vento mi...

Farò della mia anima……..

0
Farò della mia anima uno scrigno per la tua anima, del mio cuore una dimora per la tua bellezza, del mio petto un sepolcro per le tue pene. Ti amerò...

Stringendo le dita…

0
Stringendo le dita intorno ai frantumi dell’ingenua mia speranza ho scoperto di amarti nelle sembianze del sogno, e se anche tu fossi qui adesso in carne ed ossa io seguiterei a...

Vorrei che tu

Vorrei che tu prendessi il volo e scrollando la polvere di dosso nemmeno ti voltassi. Ti guarderebbero loro, agitandoti un osso ma saresti una libellula che beve rugiada da...

Passano gli anni..

0
Passano gli anni, e anche se la vita mi accusa d’immobilità, anch’io ho viaggiato. Come una particella di polvere ho svolazzato per la casa e ai libri mi...

Nel giardino…

0
Nel Giardino D'amore un giorno entrai e vidi cosa mai veduta prima: una Cappella eretta proprio al centro del prato ove ero solito giocare. Essa aveva cancelli ben...