Una sera, una poesia

“Però non mi spiego perché in un’epoca in cui tutti vanno veloci e nessuno ha mai tempo, la poesia non trovi lettori; per la sua immediatezza, è la forma della contemporaneità. A leggerne una si impiega un minuto e, se buona, ci si pensa fino a sera. Dovremmo iniziare la giornata con una o due poesie, magari questo cambierebbe il mondo”
Jòn Kalman Stefànsson, poeta e scrittore islandese.

Registrati e invia le tue poesie preferite, in alternativa invia una email al nostro indirizzo poesia@ nuovatlantide.org e saranno pubblicati in questa sezione.

All’amica

All' amica  di Lina Lombardo Ho toccato con mani tremanti la tua tristezza muta era spessa nera senza fondo asciutta irrigidita come il tuo corpo dentro quel vestito azzurro pallido ormai troppo...

Indifferenza

Indifferenza   E' sbocciato quest'odio come un vivido amore dolorando, e contempla se stesso anelante. Chiede un volto e una carne, come fosse un amore. Sono morte la...

A Rosa

Dovrei cantarti o modelle bizzarra, all'improvviso, col suon di ghitarra; ma tu sei lesta ragazza, a baciare, ed io son lento, assai lento, a rimare.   So come pensi...

Le strade sono aperte

Le strade sono aperte Che questo non sia più dinnanzi a me da cui distante oso volgere il viso: strade aperte, cielo, terre - e il sorriso di...

Il lampo

Il lampo E cielo e terra si mostrò qual era: la terra ansante, livida, in sussulto; il cielo ingombro, tragico, disfatto: bianca bianca nel tacito tumulto una casa apparì...

La terra

Arresa Parole mozze si appiattiscono contro il cielo svaniscono dentro nuvole a brandelli speranze vissute altrove colorano di crisantemo pensieri trascorrono veloci e lasciano solchi di impotenza in attesa della notte.   Lina Lombardo, pubblicata...

Luce

LUCE Lascio filtrare appena, dalla finestra schiusa la luce morbida su cui galleggia tremulo in lontananza il mare. Un muro soffocato dagli ulivi ed un cipresso, un coltello nero, lanciato...

Scherzo

SCHERZO Quando fanciullo io venni A pormi con le Muse in disciplina L'una di quelle mi pigliò per mano; E poi tutto quel giorno La mi condusse intorno A veder...

La Madre

LA MADRE di Giuseppe UNGARETTI 1930 E il cuore quando d'un ultimo battito Avrà fatto cadere il muro d'ombra, Per condurmi, Madre, sino al Signore, Come una volta mi...

L’amore

L'amore Quando l'amore ti chiama, seguilo.
 Anche attraverso le sue tante vie faticose e ripide. E quando le tue ali ti avvolgono, abbandonati.
 Non importa se la spada...

La Rosa e L’Usignolo

La Rosa e L’Usignolo: dodici quartine di Omar Khâyyam Ho sempre letto mistici, ma la mistica non fa per me. Così, quando un autore è disputato...

Vieni con me………

di Hermann Hesse Vieni con me! Devi affrettarti però - sette lunghe miglia io faccio ad ogni passo. Dietro il bosco ed il colle aspetta il mio cavallo rosso. Vieni con...

Ultimi Articoli

Turci: “l’aggressione da sinistra alle Sardine ha il sapore dello sconfittismo elevato a culto”

Lanfranco Turci LO SCONFITTISMO COME CULTO? Non so se essere più orgoglioso per essere accusato alla mia rispettabile età di essere un ingenuo movimentista o essere...

I Beccafichi

Anna Lombroso per il Simplicissimus Il saòr è un tipo di marinatura da sempre usata a Venezia, che somiglia al condimento delle sarde a beccafico, con lo...

Il vittimismo lagnoso dei politici del nostro tempo – Flavia Perina: “Prenderemo con le...

Flavia Perina - martedì 19 novembre Il vittimismo lagnoso prima cifra politica dei tempi nostri, che sono tutti vittime, l'ex-ministro vittima di un cartello delle...