Andare oltre i campi rom … sgomberandoli

0
104
MILANO - 03/03/2011 VIA IDRO - SGOMBERO E ABBATTIMENTO DI ALCUNE VILLETTE ABUSIVE SORTE DI FIANCO AL CAMPO AUTORIZZATO - POLIZIA LOCALE - FOTO PORTA/PHOTOVIEWS - MILANO - 03/03/2011 VIA IDRO - SGOMBERO E ABBATTIMENTO DI ALCUNE VILLETTE ABUSIVE SORTE DI FIANCO AL CAMPO AUTORIZZATO - POLIZIA LOCALE - FOTO PORTA/PHOTOVIEWS - fotografo: PORTA/PHOTOVIEWS
di Vecchia Talpa  16 marzo 2019

A evidenziare le contraddizioni della Raggi è come sparare sulla Croce Rossa. Ormai evito di farlo perché mi toccano i sentimenti di pietà.
Ma ogni tanto però per i fatti più eclatanti non posso fare a meno.
La Raggi, sempre più seguace di Salvini aveva detto che avrebbe superato i campi Rom a Roma e che avrebbe approvato provvedimenti che avrebbero portato Roma a livello europeo in quanto a civiltà e umanità manifestando l’importanza di impegnare risorse umane ed economiche per l’inclusione sociale, comprendendo che solo pagando stipendi ad educatori, operatori pedagogici e formatori si sarebbe potuto avviare un processo che avrebbe posto la parola “fine” alla vergogna romana dei campi per soli rom.

Bene Subito dopo accompagnata da Salvini ha presenziato alla destra di Salvini a due sgomberi con relativo esodo di centinaia di ROM migranti e poveri cristi. E il Piano rom” annunciato come una svolta, al posto degli attesi operatori sociali, ecco giungere in via di Salviati l’esercito e invece dei soldi per la fuoriuscita dall’insediamento, ben 100mila euro destinati alla pulizia dell’area. Invece di operatori sociali soldati della Brigata Sassari che si sono fatte le ossa, in Afghanistan, Kosovo, Macedonia, Iraq muniti di kalashnikov.

Che forse intendeva questi per operatori sociali? E certo che quei soldati nel sociale si che sono intervenuti ed sono ben esperti.