Home Rubriche Una sera, una poesia

Una sera, una poesia

“Però non mi spiego perché in un’epoca in cui tutti vanno veloci e nessuno ha mai tempo, la poesia non trovi lettori; per la sua immediatezza, è la forma della contemporaneità. A leggerne una si impiega un minuto e, se buona, ci si pensa fino a sera. Dovremmo iniziare la giornata con una o due poesie, magari questo cambierebbe il mondo”
Jòn Kalman Stefànsson, poeta e scrittore islandese.

Registrati e invia le tue poesie preferite, in alternativa invia una email al nostro indirizzo poesia@ nuovatlantide.org e saranno pubblicati in questa sezione.

Pensa…

"Pensa quel tanto che serve,non un attimo in più,perché dietro quell’attimosta in agguato il dubbio."Wisława Szymborska

Amore e morte

di Carlo Michelstaedter   Onda per onda batte sullo scoglio - passan le vele bianche all'orizzonte; monta rimonta, or dolce or tempestosa l'agitata marea senza riposo. Ma onda e sole...

Inciampare

(per il 27 gennaio, giornata della memoria) In memoria di un numero tatuato per essere ridotto a fumo di quel numero - innumerevole - Tenere accesa quella memoria in questo nostro presente che inciampa: Come...

S’io fossi…

S'io fossi piccolo come il grande oceano, mi leverei sulla punta dei piedi delle onde con l'alta marea, accarezzando la luna. O s'io fossi silenzioso, umil tuono......

Speranza

Magari un domani un filo di cotone lunare cucirà pagelle vive su cui veleggiare Al momento, il gelo notturno ha sepolto il primo fiore di cotone, su una luna che d’olio culla le onde e...

Apri il libro…

Apri il libro della sera alla pagina in cui la luna, la luna sempre, appare tra due nuvole, spostandosi così piano che parrà siano trascorse ore prima...

Meravigliosa canarina azzurra

Meravigliosa canarina azzurra ti sceglievo a compagna. La più bella, la più cara al mercato. Una gran dama. Eros ha le sue leggi; è un dio difficile non...

La casa dei doganieri

Tu non ricordi la casa dei doganieri sul rialzo a strapiombo sulla scogliera: desolata t'attende dalla sera in cui v'entrò lo sciame dei tuoi pensieri e vi sostò...

Questo odore marino

Questo odore marino che mi rammenta tanto i tuoi capelli, al primo chiareggiato mattino. Negli occhi ho il sole fresco del primo mattino. Il sale del mare… Insieme, come fumo d’un vino, ci...

Il volo

Fuggi, ti esorto con tutto il cuore. Fuggi lontano da questi miasmi pestiferi, da questo assordante chiacchiericcio. Bevi fino ad ubriacarti Il liquido prezioso del cielo terso di questo mattino invernale. Danza mostrando il...

Noi

Ero avvolta nella pelliccianera, nella pelliccia biancae tu mi svolgevie in una luce d’oropoi m’incoronasti,mentre fuori dardi di nevediagonali battevano alla porta.Mentre venti centimetri...

Riconosciti…

Riconosciti Questa adorabile persona sei tu Sotto il grande cappello da canottiere Occhio Naso La bocca Ecco l’ovale del tuo viso Il tuo collo bellissimo Ecco infine l’immagine non completa del tuo busto...

Ultimi Articoli

Secessione, anarchia, diserzione

di Fausto Anderlini - 17 febbraio 2019 Ci sarebbe da ridire se non da ridere. Renzi proclama la sua contrarietà all'autonomia differenziata delle regioni e...

San Ferdinando. Nuovo rogo nella tendopoli, muore un giovane migrante

di Antonio Maria Mira - 16 febbraio 2019 Si chiamava Moussa Ba, e non Aldo Diallo come era stato detto in un primo momento. Aveva 29...

Ancora caso Diciotti: ma qualcuno ha letto ciò che ha scritto il Tribunale dei...

di Roberto Bin - 13 febbraio 2019 Capisco, leggere le 50 pagine (per altro ben scritte) inviate al Senato dal Tribunale dei ministri di Catania porta...