sabato, 18 Gennaio, 2020
Home Rubriche Una sera, una poesia

Una sera, una poesia

“Però non mi spiego perché in un’epoca in cui tutti vanno veloci e nessuno ha mai tempo, la poesia non trovi lettori; per la sua immediatezza, è la forma della contemporaneità. A leggerne una si impiega un minuto e, se buona, ci si pensa fino a sera. Dovremmo iniziare la giornata con una o due poesie, magari questo cambierebbe il mondo”
Jòn Kalman Stefànsson, poeta e scrittore islandese.

Registrati e invia le tue poesie preferite, in alternativa invia una email al nostro indirizzo poesia@ nuovatlantide.org e saranno pubblicati in questa sezione.

Ha appoggiato la fronte sul vetro

0
Ha appoggiato la fronte sul vetro freddo, appannato, controluce d’inverno. Scrive il nome di lei, attraverso i segni che traccia con il dito, l’ha vista in un luogo...

E l’amore guardò…

0
E l’amore guardò il tempo e rise, perché sapeva di non averne bisogno. Finse di morire per un giorno, e di rifiorire alla sera, senza leggi da rispettare. Si...

Amami solo come ameresti il vento

0
Amami solo come ameresti il vento quando passa sospirando alle nuvole; Amami solo come ameresti il vento che nulla sa dell’anima delle rose, né degli essere immobili del...

Il fiume……

0
Dicono che prima di entrare in mare Il fiume trema di paura. A guardare indietro tutto il cammino che ha percorso, i vertici, le montagne, il lungo e tortuoso...

La infinita

Vedi queste mani? Han misurato la terra, han separato i minerali e i cereali, han fatto la pace e la guerra, hanno abbattuto le distanze di tutti i mari,...

Domani…

0
Domani tappezzerò la camera con carta da parati gialla e vivrò come in una casetta di biscotti. {Una poesia di Andrej Sen-Senkov da Poesia del Novecento in Italia e in Europa}

Nel giardino…

0
Nel Giardino D'amore un giorno entrai e vidi cosa mai veduta prima: una Cappella eretta proprio al centro del prato ove ero solito giocare. Essa aveva cancelli ben...

E’ sbagliato…

0
È sbagliato pensare che l'amore sia frutto di una lunga conoscenza e di un tenace corteggiamento. L'amore è la sorgente dell'affinità spirituale e se tale affinità non nasce all'istante,...

Cosa fai?

0
Che cosa fai? Niente. Guardo soltanto piovere sulla piazza. E si sedette al suo fianco. E si aggiunse, in silenzio, a quella celebrazione della nostalgia, a quel rigoglio di malinconia. Karmelo C. Iribarren

Quando il giorno finisce

Più di una volta, d’estate, quando il giorno finisce, alla fievole luce del tramonto, venivo da te per lunghi periodi e ascoltavo la voce del tuo canto: “Piccola...

Ringraziamento

Ringraziamento Devo molto a quelli che non amo. Il sollievo con cui accetto che siano più vicini a un altro. La gioia di non essere io il lupo dei loro...

Ode all’autunno

Ah, quanto tempo si è potuto vivere, terra, senza autunno! Ah, che naiade oppressiva la primavera con i suoi scandalosi capezzoli che mostra in tutti gli alberi del mondo, e quindi l’estate, grano, grano, intermittenti grilli, cicale, sudore sfrenato. Poi, l’aria reca di mattina un vapore di...