FMI: sulla Grecia abbiamo sbagliato tutto

0
435

IL FONDO MONETARIO AMMETTE: ABBIAMO SACRIFICATO LA GRECIA SBAGLIANDO TUTTO

Questa mattina sul Telegraph il “solito” Ambrose Evans-Pritchard se ne è uscito con un pezzo che dà conto di un report interno all’FMI in cui viene ammessa l’assoluta incompetenza dell’organismo internazionale nella gestione della crisi greca. Lo scopo del report NON è quello di chiedere scusa ai Greci, lo scopo è quello di accusare gli stessi organismi dell’FMI che hanno deciso lo sperpero delle risorse del fondo stesso in una avventura fallimentare e che certamente si concluderà con un clamoroso haircut del debito greco, anche quello in mano all’FMI.

Andiamolo a vedere in sintesi, dal Telegraph:

…..The report by the IMF’s Independent Evaluation Office (IEO) goes above the head of the managing director, Christine Lagarde. It answers solely to the board of executive directors, and those from Asia and Latin America are clearly incensed at the way EU insiders used the Fund to rescue their own rich currency union and banking system.

The three main bail-outs for Greece, Portugal, and Ireland were unprecedented in scale and character. The trio were each allowed to borrow over 2,000 percent of their allocated quota – more than three times the normal limit – and accounted for 80pc of all lending by the Fund between 2011 and 2014.

Greece, Ireland, and Portugal accounted for 80pc of IMF lending for three years Credit: IMF

In an astonishing admission, the report said its own investigators were unable to obtain key records or penetrate the activities of secretive “ad-hoc task forces”. Mrs Lagarde herself is not accused of obstruction.

“Many documents were prepared outside the regular established channels; written documentation on some sensitive matters could not be located. The IEO in some instances has not been able to determine who made certain decisions or what information was available, nor has it been able to assess the relative roles of management and staff,” it said…

Il rapporto che accusa di incompetenza e di sudditanza agli interessi europei (soprattutto delle banche europee) è stato redatto da un organismo interno di controllo.

Di fatto il FMI ha usato i soldi messi in comune con tutti gli altri paesi senza fare una corretta valutazione del rapporto fra rischi e benefici, e allo stato attuale è difficile anche determinare chi avrebbe preso le decisioni.

Ma continuiamo, in pratica il rapporto dell’ufficio di valutazione dell’FMI mette in luce come gli aiuti alla grecia sono stati dati sulla base di assunzioni false (ma và?) e non provate e soprattutto senza nessun piano di recupero se qualcosa fosse andata male, qualcosa come questa:

In nero il PIL Greco, negli altri colori i vari “assunti” sui quali l’FMI ha concesso denaro alla Grecia.

In particolare lo stesso FMI mette in luce come la problematica degli effetti di una stretta fiscale sui saldi della bilancia delle partite correnti è stata completamente sotto stimata, la Grecia ha continuato a perdere la residua competitività ed ora è materialmente nell’impossibilità di ripagare alcunchè.

PREVISIO-SU-GRECIA

le azzeccate previsioni sulla ripresa greca

 

Le conclusioni sono ovvie: l’FMI (e gli Stati Europei) non recupereranno che una frazione dei soldi prestati alla Grecia (sai che sorpresa).

Meno ovvie le conseguenze, io penso che la signora Lagarde avrà vita molto breve e dovrà dare conto del suo operato alle potenze Asiatiche e Americane di come ha speso i (loro) soldi del fondo.

Lo ripeto, l’FMI non si sta scusando con la Grecia, invece è in atto una legittima guerra interna per evitare altri sprechi del genere. Alla fine la Grecia otterrà il suo haircut e probabilmente otterà molto di più visto che ormai è chiaro che Atene nella zona Euro è ormai in un vicolo cieco.

http://www.telegraph.co.uk/business/2016/07/28/imf-admits-disastrous-love-affair-with-euro-apologises-for-the-i/