I diritti calpestati

per Gian Franco Ferraris
Autore originale del testo: Giuseppe Nicolosi
Fonte: facebook

di Giuseppe Nicolosi – 24 settembre 2014

Poche ore fa mi è arrivata una lettera dell’INPS centrale con cui mi si richiedeva la “COMUNICAZIONE DEI REDDITI RELATIVI ALL’ANNO 2013”, resto allibito in quanto sin dall’inizio del Pensionamento, tramite il Patronato dell’organizzazione Sindacale in cui militavo, essendone anche Dirigente, ho fatto SEMPRE la Denuncia dei Redditi, compreso le comunicazioni all’INPS stessa per gli Assegni Familiari, detrazioni e quant’altro veniva richiesto. Come è noto il Patronato ed i CAF inviano on line all’Agenzia delle Entrare, ed anche all’INPS quanto a loro dovuto. Prima di fare una “considerazione” generale premetto che sono stato Presidente del Comitato Provinciale dell’INPS di Catania. per quasi 20 anni Componente dell’INPS della stessa Citta’, e per oltre 16 anno Componente del Comitato Regionale INPS Siciliano: QUINDI, credo di poter dire che, cambiano i TEMPI, cambiano i direttori generali, cambiano i presidenti nazionali, quando sono oltre che presidenti, anche commissari dello Stato, però  la politica CLIENTELARE, l’uso della “distrazione” delle RISORSE, peraltro PAGATE dai Contribuenti, CONTINUANO a distrarre risorse con inqualificabili, e quanto mai SOSPETTI di connubi con gli “amici degli amici”, INFATTI, inviare DECINE DI MILIONI DI LETTERE, con le affrancature che costano, a TUTTI I PENSIONATI è UNA VERA “DISTRAZIONE DEL DENARO PUBBLICO” !!! L’INPS, invece, aveva potuto trarre le notizie richieste a tutti i Pensionati, utilizzando la LORO BANCA DATI, mentre per quelli che non fanno la Dichiarazione dei Redditi annuali, poteva utilizzare la “BANCA DATI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE” per scovare eventuali “evasori fiscali” di pochi euro, mentre quelli che EVADONO MILIONI E MILIARDI, VENGONO LASCIATI IN PACE, E FARE I LORO PORCI COMODI. Questa è l’ITALIA che va CAMBIATA , LASCIANDO STARE IN PACE I PENSIONATI CHE, QUANDO RICEVONO LETTERE DELL’INPS COME QUESTE, MOLTO SPESSO ENTRANO IN CRISI PUR ESSENDO IN REGOLA CON I LORO DOVERI, MENTRE SI VEDONO CALPESTATI I LORO DIRITTI !!!

Babelezon bookstore leggi che ti passa

Articoli correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.