Il Giglio Magico colpisce ancora

per Andrea Colli
Autore originale del testo: notizie di stampa/Andrea Colli

di Andrea Colli 05 gennaio 2015

L’ex sindaco se li è portati a palazzo Chigi gli amici toscani fedeli al renzismo. Per ultimo è arrivato Filippo Bonaccorsi, come ci fa sapere il giornalista Davide Vecchi, a gestire un miliardo per la scuola. Ma uno dei primi, oltre Lotti, è stato la ex vigilessa Antonella Manzione, la donna di quadri del Giglio (quella di cuori è Maria Elena Boschi ndr). La sublime mente che qualche settimana fa ebbe l’idea di infilare un’ideona nello Sblocca Italia. “Ho avuto un’idea straordinaria, scriviamo un articolo che dice che i comuni possono decidere di non fare pagare il tributo qualora dei gruppi di cittadini si assumano l’onere della pulizia e della valorizzazione del proprio quartiere”. Vi potete immaginare come è andata a finire perché questi sono i personaggi che dovrebbero salvare l’Italia insieme a Renzi. Ebbene, nel decreto salva Berlusconi la nostra ha colpito ancora. Pippo Civati aveva detto ironicamente “il decreto si è scritto da solo” e invece la manina che l’ha scritto è uscita fuori o forse si è preso la colpa: Luigi Casero, viceministro al Tesoro in quota Ncd, rigorosamente sotto la attenta guida di Antonella Manzione.

Il 7 gennaio l’Italicum arriverà in aula al Senato. Non è un mistero che Renzi prema per un’approvazione prima del round sul Colle, che inizierà a fine del mese. Ma la campana di vetro che protegge il passo di marcia delle riforme, il patto del Nazareno, scricchiola. Berlusconi è in affanno, la fronda interna di Raffaele Fitto vuole far saltare tutto. La norma, così, risolve diversi problemi. È il “segnale” promesso nei giorni scorsi da Denis Verdini – il garante per Arcore del patto – all’ex Cavaliere: la tanto evocata “agibilità politica”. Messaggio ricevuto. Se va male, pazienza. Così è stato. “Ogni alibi è buono per attaccare il patto”, ha tuonato ieri la berlusconiana Daniela Santanché. E mentre questi trafficano per i fatti loro, noi siamo qui ad aspettare che la nottata passi.

Babelezon bookstore leggi che ti passa

Articoli correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.