Invece di “esportare” la democrazia l’Occidente dovrebbe tenerne un pò per sé

0
250

di Paul Craig Roberts  24 settembre 2015

L’Europa e gli Stati Uniti sono un deserto di opportunità per i giovani

 Invece di “esportare” la democrazia l’Occidente dovrebbe tenerne un pò per sé, scrive Paul Craig Roberts.

Gli Stati Uniti sono una oligarchia in cui il governo risponde a sei potenti gruppi di interesse privati. In Europa i governi sono responsabili verso l’Unione europea, Washington, e banchieri privati, non verso i loro popoli. Nel Regno Unito gli alti vertici militari si sono detti pronti a prendere il potere.

Jeremy Corbyn è il primo laburista a guidare il Partito laburista  dopo tanto tempo. Considerando la stupidità e l’immoralità dei Tories, Corbyn potrebbe diventare primo ministro della Gran Bretagna. In tal caso, Corbyn sposterebbe le priorità di bilancio dal sostenere le guerre di Washington verso una ristrutturazione dello Stato sociale.

Un generale di alto livello dell’esercito britannico ha detto che l’esercito non avrebbe permesso al popolo di “mettere un cane sciolto a responsabile della sicurezza del Paese. L’esercito non lo permetterà e utilizzerà tutti i mezzi possibili, leciti o illeciti, per evitare questo “.

In altre parole, un esito democratico inaccettabile per l’esercito inglese sarebbe rovesciato. Proprio come in Egitto.

Qui abbiamo l’incongruenza di Washington e Londra di portare la democrazia agli altri attraverso quelli che Vladimir Putin chiama la “democrazia degli attacchi aerei”, mentre tollerano un deficit di democrazia per loro stessi. La conclusione più sicura è che la democrazia è un mantello per un ordine del giorno aggressivo, non è un valore in sé per le élite degli Stati Uniti e del Regno Unito, che governano e che intendono continuare a governare questi paesi a loro vantaggio personale.

Non solo ha la democrazia ha abbandonato il mondo occidentale, ma anche la compassione, l’empatia per gli altri, la moralità, l’integrità, il rispetto per la verità, la giustizia, la fedeltà e il rispetto di sé. La civiltà occidentale è diventata un guscio vuoto. Non è rimasto nulla, solo avidità e la coercizione e la minaccia di coercizione. Quando ho letto che il Presidente russo Putin vuole essere un partner dell’Occidente, mi sono chiesto perché un paese così potente, che è emerso come una luce dalle tenebre, voglia essere il partner di Satana. Suppongo che questa notizia sia falsa o che Putin stia agendo nell’interesse del genere umano per disinnescare la pericolosa situazione creata da Washington e dai suoi burattini della NATO.

La Russia non deve dimenticare il coraggioso discorso che il presidente venezuelano Hugo Chavez ha dato alle Nazioni Unite il 20 settembre 2006. In piedi sul podio, Chavez ha paragonato George W. Bush a “Satana stesso, che parlava come se il mondo fosse di sua proprietà. È ancora possibile sentire l’odore dello zolfo”. “Lo scopo dell’America, ha detto Chavez, è” preservare il modello di dominazione, sfruttamento e saccheggio dei popoli del mondo “.

Le parole di Chavez contenevano troppo verità per i politici degli Stati Uniti. Nancy Pelosi, il multimiliardario presidente della Camera dei Rappresentanti, ha detto che un discorso del genere era prevedibile da un “delinquente”.

Altrove la risposta è stata diversa. Rafael Correa, attualmente presidente dell’Ecuador, ha detto che Chavez aveva insultato Satana, perché anche se Satana è il male come Washington, è almeno intelligente mentre Washington è completamente stupida.

Il mondo occidentale è agli sgoccioli. La disoccupazione è orrenda per i giovani europei e americani, principalmente per queli istruiti. La facile risposta – “l’educazione è la soluzione” – è una bugia. I ricercatori non possono ottenere posti di lavoro perché i bilanci universitari vengono tagliati al fine di risparmiare soldi per le guerre e i salvataggi bancari e il 75% del budget rimanente è utilizzato dalle amministrazioni per pagare a se stesse grandi stipendi e benefit.

La mentalità di Wall Street domina la vita americana, e questa avidità è stata esportata in Europa, che aveva raggiunto un rapporto di condivisione tra lavoro e capitale. Oggi l’Europa, come gli Stati Uniti, è un deserto di opportunità per i giovani. La Grecia è stata sacrificata per i banchieri privati, e l’Italia, la Spagna, il Portogallo sono in attesa dietro le quinte. Al posto dei paesi europei indipendenti, si fa largo un’autorità centralizzata fascista.

Mentre milioni di rifugiati causati dalle guerre di Washington e dei suoi alleati della NATO cercano rifugio in Europa, i bilanci per il benessere sociale vengono messi sotto pressione.

Negli ultimi anni abbiamo assistito a banchieri privati ​​che agendo attraverso l’Unione europea sono stati in grado di nominare i governi di Grecia e Italia.

Nel mondo occidentale viene ristabilita l’aristocrazia della ricchezza. Se la Russia e la Cina parteciperanno a questo “partenariato”, miliardi di persone saranno governati da un pugno di ricchi.

Il mondo è sul filo del rasoio. L’Occidente è perduto. Russia e la Cina potrebbero andare giù con l’Occidente, perché sia la Russia che la Cina hanno sofferto la tirannia e guardano verso l’Occidente per un percorso di libertà. Ma i percorsi occidentali portano a “dominazione, sfruttamento e il saccheggio dei popoli del mondo.”

Russia e Cina parteciperanno al saccheggio, o sapranno resistere per l’umanità?