Lo sguardo oltre l’inverno.

per Luigi Altea
Autore originale del testo: Luigi Altea

Lottare è l’infinito del verbo sperare.

Mentre Letta e Salvini fanno a gara per prendere il maggior numero di applausi… dai loro fratelli d’Italia, c’è chi non cessa di battersi per i diritti dei lavoratori e dei cittadini più poveri.

Uno sciopero generale non potrà, certo, risolvere i problemi del mondo del lavoro, e ancor meno abolire la povertà, ma è un seme gettato nelle zolle aride dell’indifferenza e dell’egoismo dei più forti.

Alla C.G.I.L e alla UIL va riconosciuto il merito di non scoraggiarsi per la lentezza del seme, ma di saper lanciare lo sguardo oltre l’inverno, nell’attesa del possibile germoglio…

Non deve essere stato facile resistere alle pressioni degli opulenti critici di governo, alle insolenze degli ex compagni pasciuti, e alle contumelie dei soliti censori moralisti e sazi.

In un paese in cui è stato tollerato il saccheggio e la distruzione della Sede della C.G.I.L, l’Autority si è scomodata, con motivazioni causidiche e ridicole, per impedire lo sciopero così come programmato.

Giustissima la decisione di continuare la lotta.

Sarà poi compito di tutti i partecipanti prendersi cura di quelle zolle, con molta pazienza e con tanto cuore.

Un grande abbraccio a tutti coloro che accetteranno la fatica della lotta.

Perché…finché c’è lotta c’è speranza.

 

Babelezon bookstore leggi che ti passa

Articoli correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.