O si è fascisti o non lo si è. Non esistono mezze misure

0
88

di Vecchia Talpa 12 maggio  2019

Quando anche la commemorazione di un resistente alla mafia ammazzato dallo Stato e dalla mafia diventa una occasione per farsi vedere dalle telecamere per spot elettoralistici. Questo è il motivo per cui i partecipanti al corteo per la commemorazione di Giovanni Impastato hanno fatto allontanare Piera Anielo e alcuni altri dirigenti del M5S venuti lì a farsi fotografare.
Il corteo fondamentalmente antifascista e anti razzista e contro la malavita organizzata come lo era stato Impastato non poteva trascurare che la memoria di un grande lottatore contro tutto questo fosse sporcata dalla presenza di politici che hanno sdoganato come forza di Governo un razzista, xenofobo, e fascista come la Lega e Salvini.
O si è antifascisti sempre e comunque, in parole pensieri e azioni oppure non lo si è.
In questo caso non esistono mezze verità!