Società

Pubblicato il 10 giugno 2018 | di ANSA

0

Odissea mare. Salvini chiude i porti ai migranti nell’indifferenza generale

La nave Aquarius è in attesa di istruzioni per lo sbarco: a bordo ci sono 629 persone, tra loro 123 minori non accompagnati, 11 bambini e sette donne incinte

1.MIGRANTI: MALTA, NON ABBIAMO COMPETENZA SU AQUARIUS

MATTEO SALVINI DIRETTA FACEBOOKMATTEO SALVINI DIRETTA FACEBOOK

 (ANSA) – “Il governo di Malta non è né l’autorità che coordina ne ha competenza sul caso” della nave Aquarius. Lo ha detto un portavoce del governo della Valletta citato dal quotidiano Malta Today in una prima reazione al caso. Il salvataggio degli oltre 629 migranti ora a bordo dell’Aquarius “è avvenuto nella zona libica di ricerca e soccorso ed è stato coordinato dal centro di soccorso a Roma”, ha sottolineato il portavoce del governo maltese citato da Malta Today. “Malta non è né l’autorità che coordina ne ha competenza sul caso”, ha quindi spiegato.

2.MIGRANTI: SALVINI, AQUARIUS A MALTA, NON IN ITALIA

 (ANSA) – Una lettere urgente alle autorità maltesi è stata scritta dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, chiedendo di far approdare alla Valleta la nave Aquarius con 629 migranti a bordo essendo quello il “porto più sicuro”. L’Aquarius non è stata autorizzata ad approdare in Italia.

L AQUARIUS PASSA ACCANTO A MALTA MA SI DIRIGE A MESSINAL AQUARIUS PASSA ACCANTO A MALTA MA SI DIRIGE A MESSINA

Le autorità maltesi avevano impedito l’altro ieri l’ingresso in porto della nave Seefuchs, con 126 migranti a bordo: l’unità, di una Ong olandese, era in difficoltà per le cattive condizioni del mare, ma Malta – ha riferito alla polizia italiana il comandante dell’unità – ha solo proposto assistenza in mare, senza autorizzare l’ingresso in porto. Era così intervenuta la Guardia costiera italiana e la nave, alla fine, è stata fatta approdare a Pozzallo, dove è arrivata ieri mattina. E’ stato l’ultimo episodio di un lungo contenzioso tra Italia e Malta, il cui comportamento è stato stigmatizzato dallo stesso Salvini l’altro giorno: La Valletta “non può sempre dire no a qualsiasi richiesta d’intervento”, ha detto il ministro, che ieri ha ribadito la linea della fermezza assicurando che “on si ripeterà un’altra estate con sbarchi, sbarchi e sbarchi”.

L AQUARIUS PASSA ACCANTO A MALTA MA SI DIRIGE A MESSINAL AQUARIUS PASSA ACCANTO A MALTA MA SI DIRIGE A MESSINA

3.MIGRANTI: SOS MEDITERRANEE, AQUARIUS IN ATTESA DI ISTRUZIONI

 (ANSA) – “L’#Aquarius si dirige verso nord, seguendo le istruzioni ricevute dopo i soccorsi e i trasbordi operati la scorsa notte sotto il coordinamento del MRCC di Roma. L’Aquarius è nell’attesa di istruzioni definitive per quanto riguarda il porto di sbarco (port of safety)”. Lo scrive, in un post delle 18.33 su Facebook, Sos Mediterranee Italia. “Abbiamo preso nota – prosegue il post – della dichiarazione del ministro dell’Interno italiano ai media italiani. Il nostro unico obiettivo è lo sbarco in un porto sicuro delle persone che abbiamo soccorso ieri in condizioni difficili. Prendiamo atto inoltre che le autorità SAR maltesi sono state contattate dalle autorità SAR italiane – conclude il post – al fine di trovare la soluzione migliore per il benessere e la sicurezza delle 629 persone che si trovano ora a bordo dell’Aquarius”.

4.MIGRANTI: SAMI (UNHCR), SALVARLI RESTI PRIORITA’

MIGRANTI IN LIBIAMIGRANTI IN LIBIA

 (ANSA) – “Oltre 750 morti nel Mediterraneo nel 2018: il salvataggio di vite in mare deve restare una priorità assoluta di ogni governo”: lo chiede Carlotta Sami, la portavoce dell’Unchr per i rifugiati per il sud Europa dopo aver appreso della lettera del ministro Matteo Salvini alle autorità di Malta. Il titolare del Viminale ha chiesto alla Valletta di far approdare nave Acquarius con oltre 600 migranti a bordo.

Carlotta SamiCARLOTTA SAMI

5.MIGRANTI: FONTI MALTA, NON ANCORA RICEVUTA LETTERA SALVINI

 (ANSA) – Il governo maltese “non ha ancora ricevuto” la lettera che sarebbe stata inviata alla Valletta dal ministro dell’Interno Matteo Salvini. Lo si apprende da fonti vicine al governo. Nel pomeriggio il portavoce del governo, Kurt Farrugia, citato da Malta Today, ha sottolineato che per quanto riguarda il caso della nave Aquarius “i salvataggi sono avvenuti nella regione libica di search and rescue e l’Rcc di Malta (centro di coordinamento per il salvataggio in mare) non ha competenza territoriale né è stata l’autorità di coordinamento” delle operazioni di salvataggio. Il Times of Malta, da parte sua, scrive che i salvataggi sarebbero stati fatti soprattutto da navi della marina italiana in acque vicine alla Tunisia e “più vicine a Lampedusa che a Malta”.

Autore Originale del Testo: ANSA

Nome della Fonte: ANSA

Tag:



Postato su NuovAtlantide per:


Torna Su ↑
  • Accedi

    Close
    *
    *
  • nuovAtlantide.org

    La community online per condividere la tua opinione.

    Il significato che vuole avere nuovAtlantide è di essere utile a chi vuole confrontarsi sui temi e problemi più vari, di promuovere il dibattito e conservare i contributi in un archivio accessibile a tutti, allo scopo di approfondire le questioni. Esprimeremo le nostre opinioni in modo chiaro, ma pensiamo che il dibattito deve essere libero, senza filo spinato e mine antiuomo.

    questo è il nostro motto:
    Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo (Voltaire)

    Come iniziare:
    - Crea un account su nuovAtlantide.org
    - Inizia a postare articoli
    - Commenta gli articoli degli altri utenti

    Se gli articoli sono presi da altri siti web, ricordati sempre di scrivere autore e fonte.

  • Commenti recenti


  • Ecco le nostre Rubriche, clicca sul nome per accedere...
  • Alimentazione

  • Libri

  • Una Sera, una Poesia

  • Cesare Pavese

  • Riforme Costituzionali

  • Cambiare si può

  • Cose dall’Altro Mondo

  • Gli impubblicabili

  • TAV Terzo Valico

  • Racconti per l’Estate