Politica

Pubblicato il 12 settembre 2017 | di Luigi Altea

0

Il vangelo secondo Feltri, Sallustri, Belpietro e Santanché

di Luigi Altea – 12 settembre 2017

Anche il Papa, dunque, avrebbe deciso di entrare a far parte della grande maggioranza del centrosinistra, senza neppure l’intermediazione di Pisapia.

Vedrete che ci sarà qualcuno, nei prossimi giorni, che riscriverà i vangeli, per allinearli alla modernità.

Leggeremo che il Maestro, davanti ad una moltitudine di cinquemila persone, disse agli apostoli: sono troppi, mandateli via, abbiamo solo cinque pani e due pesci, non possiamo sfamare tutto il mondo!

E avendo notato che non tutti erano d’accordo, cercò di convincerli aggiungendo: non possiamo creare un precedente. Dobbiamo essere prudenti. Se si sparge la voce che diamo da mangiare a tutti, qui ci sarà un’invasione di egiziani, di fenici, di siriani!

Al che si fece avanti il discepolo Marco: un tipo pelato, stralunato e molto zelante.

Maestro, disse, io avevo intenzione di fare l’evangelista, ma se tu vuoi posso benissimo occuparmi di sicurezza…

Il seguito lo scriveranno Feltri, Sallustri, Belpietro e Santanchè.

Io non so cosa esattamente il Papa abbia voluto dire, e mi sforzo di non riversare anche su di lui, l’antipatia che nutro verso chi parla bene del governo, di Renzi e del ministro Minniti.

Resisto e spero in qualche rettifica.

Resisto…perché dopo Che Guevara, il Papa è il mio argentino preferito.

Spero… un po’ controvoglia, e solo perché la speranza ha deciso di morire dopo di me.

Intanto, però, so che il Maestro non era per nulla prudente.

Se lo fosse stato, in croce sarebbe finito Barabba e non lui…

L’episodio della distribuzione dei pani e dei pesci è controverso.

E tuttavia, se non di “moltiplicazione”, si trattò comunque di una condivisione del cibo disponibile, che fu dato a tutti, senza distinzione di provenienza, senza discriminazioni.

Senza cominciare dai Galilei e poi, se ne avanza, vedremo…

I pani e i pesci furono dati a tutti, perché amare si declina col verbo dare.

E fu dato fino a quando tutti erano sazi.

Perché la misura della solidarietà è essere solidali senza misura.

Per questa ragione sono cristiano e comunista.

Ma se questa ragione verrà meno, io non aspetterò che un monsignore revisionista mi scomunichi.

Io mi scomunico da solo.

 

 

 

Autore Originale del Testo: Luigi Altea

Tag: , , ,



Postato su NuovAtlantide per:


Torna Su ↑
  • Accedi

    Close
    *
    *
  • nuovAtlantide.org

    La community online per condividere la tua opinione.

    Il significato che vuole avere nuovAtlantide è di essere utile a chi vuole confrontarsi sui temi e problemi più vari, di promuovere il dibattito e conservare i contributi in un archivio accessibile a tutti, allo scopo di approfondire le questioni. Esprimeremo le nostre opinioni in modo chiaro, ma pensiamo che il dibattito deve essere libero, senza filo spinato e mine antiuomo.

    questo è il nostro motto:
    Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo (Voltaire)

    Come iniziare:
    - Crea un account su nuovAtlantide.org
    - Inizia a postare articoli
    - Commenta gli articoli degli altri utenti

    Se gli articoli sono presi da altri siti web, ricordati sempre di scrivere autore e fonte.


  • Ecco le nostre Rubriche, clicca sul nome per accedere...
  • Alimentazione

  • Libri

  • Una Sera, una Poesia

  • Cesare Pavese

  • Riforme Costituzionali

  • Cambiare si può

  • Cose dall’Altro Mondo

  • Gli impubblicabili

  • TAV Terzo Valico

  • Racconti per l’Estate