Beppe Grillo di fatto svolta a sinistra e blinda il governo

1
552

di Globalist

Le interpretazioni sono molte. Ma pare proprio che alla fine il comico genovese abbia salvato l’indifendibile Di Maio a patto che si metta d’impegno per non sabotare l’alleanza a sinistra e smetta di fare il capetto assoluto.
Beppe Grillo blinda Luigi Di Maio al termine di un breve incontro all’Hotel Forum di Roma, per fare il punto dopo il voto su Rousseau e i malumori interni emersi. “Siamo in un momento di caos, è nel caos che vengono le belle idee”, afferma Grillo sottolineando che “Di Maio lavora 25 ore al giorno, siamo d’accordo su tutto, non può essere sostituito, va sostenuto. Io ci sarò di più”. Novità sul governo col Pd: proporremo un “nuovo contratto a gennaio”.

In Emilia Romagna ci andremo per beneficenza

Sulle votazioni in Emilia Romagna e in Calabria, Grillo spiega che stiamo andando a fare elemosina in quelle Regioni. “Avete scelto questa votazione, in Emilia-Romagna ci andiamo per beneficenza. Come dai un euro a uno per beneficenza, non puoi dare un piccolo voto anche a noi per beneficenza? Così magari facciamo da tramite tra una destra un po’ pericolosetta e una sinistra che si deve formare anche li'”, sottolinea.

Progetti alti con la sinistra: nuovo contratto a gennaio

Per il garante, il Movimento 5 Stelle deve continuare a costruire un dialogo con la sinistra per poter “sviluppare dei progetti alti”. “Dobbiamo fare dei progetti insieme con la sinistra, progetti alti, sui trasporti, su come costruire le cose, una città. Una città è piena di fermento, è un momento magico. Non possiamo continuare a fare dei Facebook per metterci gli uni contro gli altri”, osserva Grillo che insieme a Di Maio concordano sull’avanzare la proposta di un nuovo contratto di governo “a partire da Gennaio”, per finalizzare “progetti ambiziosi e di alto livello”, con lo scopo di intervenire su tematiche fondamentali del nostro Paese e non solo come il clima, salario minimo, il reddito universale, l’intelligenza artificiale, l’energia, le infrastrutture”.
“Non rompete i cogl… non siamo più quelli di 10 anni fa” Grillo poi blinda Di Maio. “Tu hai coraggio – afferma nel video pubblicato sul blog e sui social -. Adesso la situazione deve essere chiara. Sei tu il referente del M5s, io sarò un po’ più vicino. Ma non rompete i coglioni, altrimenti ci rimettiamo tutti. Non siamo più quelli di 10 anni fa ed è meraviglioso. Tutto tende al caos, all’entropia. E’ l’entropia la matrice del mondo. Per fortuna, dal caos vengono cose meravigliose. Ci sarà la ricostituzione di una specie di meet-up”.