Eccone n’altra!!

0
85

di Vecchia Talpa  3 aprile 2019

La chiamano “Revenge porn”, per far vedere che sia un’altra cosa dalla “porno vendetta” o meglio dalla pubblicazione di foto private ed intime senza il consenso dell’interessato, che è già reato.
Il Parlamento, ormai diventato luogo inutile e solo sottoscrittore dell’esecutivo, ci si inventa di tutto pur di apparire come “volontà del popolo” che è solo uno slogan.
Si emanano migliaia di leggi, tutti duplicati di leggi già esistenti, con qualche ritocco qua e là, ma sopratutto modificando il lessico di reati perseguiti in lingua italiana che diventano, stranamente, altro se dette nelle traduzioni in inglese.
Metti il femminicidio! Che è il vecchio reato di omicidio. O violenza privata. Ma basta che ci si aggiunte una qualche particolarità che sò una aggravante o una attenuante, e diventa una nuova legge, un nuovo reato. Uguale ai precedenti, ma solo con qualche particolare in più!

E come colui che si mangia la coda. Si producono leggi su leggi, inutili, ma solo per esaltazione di se stessi, E poi periodicamente si provvede a smaltire i superflui. Per poi ricominciare! E quel che era consentito prima, si provvede a vietarlo dopo. O viceversa.
Una figata! Non si finisce mai! E la stirpe continua!!!!
Ma dici a che serve?
Ma a loro stessi naturalmente Per giustificare la loro attività!