Grandi manovre in Rai, il “si salvi chi può” dei salviniani per opportunità. E la Meloni fa il pienone di seguaci di destra

per Nuova stampa italiana

Si sa la Rai è una brutta bestia. Prima c’era la lottizzazione, oggi c’era il riposizionamento. Prima c’era Salvini al governo, oggi c’è una Lega che discute al proprio interno e un Salvini di opposizione che qualche colpo politico ha perso.

E sarà forse per questo che tutti  i salviniani in Rai sono in fase di “riposizionamento”. Tra questi c’è il ritorno a Canossa di Maria Antonietta Spadorcia, da sempre amica di Gasparri (testimone di nozze del marito che lavorò con lui al ministero delle comunicazioni) che cerca di trovare conforto tra le braccia della Meloni. Sarà forse per proteggersi dai rumors di Saxa Rubra e Viale Mazzini che parlano di un suo spostamento di redazione dopo l’episodio gravissimo di fine luglio, l’omissione di informazioni importanti in un pezzo riguardante Salvini e il citofono a Bologna, e l’attribuzione del record alle europee in una domanda al Matteo sbagliato (il record era di Matteo Renzi e non di Salvini).

Chissà se dopo essere stata per anni l’ombra di Berlusconi a Rai Parlamento, e dopo essere stata l’ombra (neanche tanto ombra) di Salvini al Tg2, sarà anche l’ombra della Meloni, scalzando colleghi meno apertamente schierati è più equilibrati …

Babelezon bookstore leggi che ti passa

Articoli correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.