La battaglia che ci attende

0
19

di Gianluca Leo, 13 marzo 2018

Un danno alla società è ben più grave di un danno al governo e troppe forze politiche hanno danneggiato la nostra società. La sinistra è muta, incapace di rispondere, incapace di comunicare, con il risultato che idee contrarie alla nostra Costituzione si sono radicate nella mente di troppi italiani. Ora non è facile, dopo anni di campagna volta ad alimentare la paura, porre un freno e riportare le persone nella giusta direzione. Ma, se fino ad adesso non è stato fatto, io penso che sia arrivato il momento che un vero movimento Progressista cominci ad alzare la voce. È arrivato il momento di combattere chi gioca con le paure della gente. E dobbiamo farlo con le idee, con i contenuti, con i numeri. La propaganda che stanno facendo per fomentare odio, paura e razzismo è, oltre che vergognosa umanamente, piena di contraddizioni. Piena di insensatezze che noi dobbiamo saper cogliere, per smentire le teorie di queste forze politiche.

Primo: stanno facendo credere che l’immigrazione sia il principale problema dell’Italia, quando i numeri non la vedono cosí. Basta chiedere alle persone qual è, secondo loro, la percentuale di stranieri sul territorio e confrontarla con i dati reali, si capirá l’enorme divario tra realtá e percezione. Secondo: la loro propaganda fa leva sui rimpatri, però, se notate, non entrano mai nello specifico.1) Senza documenti non si può rimpatriare e chiaramente non basta chieder loro da dove vengono perché farebbero il nome di un paese in stato di guerra.

2) Senza accordi non si può rimpatriare e l’Italia ha accordi soltanto con 4 paesi.

3) Un rimpatrio costa mediamente 5.800€ a persona.

Vi dico queste cose solo per far capire che questo genere di propaganda può essere contrastata con i contenuti, questi pochi punti sono solo un esempio.

Lo slogan che ho utilizzato durante la campagna elettorale è “Ogni generazione ha la sua battaglia.” Ecco, credo sia giunto il momento di scendere in campo per riportare nella società i valori fondanti presenti nella nostra Costituzione e per rimettere al centro del discorso politico le priorità per questo paese: lavoro, innovazione, ambiente, diritti, istruzione, sanità, fisco.

La strada è lunga, ma non ci tireremo indietro. Spero che molti altri si uniranno, per combattere la battaglia che aspetta questa generazione.

#OgniGenerazioneHaLaSuaBattaglia

#RinnovamentoDemocraticoeProgressista