Non ci crede nemmeno lui che lo dice

0
113

di Vecchia Talpa 16 marzo 2019

Sotto il coordinamento del ministro Trenta, saranno chiamati a operare una ricognizione delle specifiche esigenze difensive dell’Italia, in modo da assicurare che le prossime commesse siano effettivamente commisurate alle nostre strategie di difesa, cosi Conte.
E credo che nemmeno lui crede a quel che dice. Perché sappiano tutti che le strategie di difesa nel nostro paese non sono decise dal Governo, ne dal Ministero della difesa e tantomeno dai nostri Generali. Ma dagli strateghi della Nato che assegnano ad ogni paese membro , compiti, limiti ed armamenti, sempre moderni e sempre aggiornati. Per alimentare le industrie degli armamenti appunto.
Di qui il concretismo di Salvini, i fumosi slogan a cui non credono nemmeno loro del M5S, tant’è che poi sono pronti a smentire loro stessi e le parole che dicono.

Non solo ipocrisia al governo, ma ignoranza e pressapochismo. Siamo al di là del populismo più volgare!