Società

Pubblicato il 11 giugno 2018 | di Radio Capital

0

Oliviero Toscani: “Ma quale pacchia, muoiono i bambini nelle baracche senza alcuna decenza”

di Gian Franco Ferraris – 11 giugno 2018

Mentre Matteo Salvini è trionfante perchè ha respinto la nave Acquarius e ha concluso in bellezza la campagna elettorale per le amministrative del 10 giugno 2018 sulla pelle dei migranti e senza costi pubblicitari, pubblico questa bella intervista di Oliviero Toscani del 8 giugno precedente alla piazzata di Salvini.

Trovo questa intervista lungimirante per due motivi perchè Toscani (pare l’unico in questi giorni) coglie la debolezza del razzismo salviniano che prima o poi sarà inevitabilmente sconfitto – a meno che l’Italia vada a fare la fine dell’Argentina dopo la dittatura dei militari – e mette in mostra le contraddizioni del M5Stelle. Contraddizioni dell’intero governo se si legge l’intervista sul Corriere della sera del ministro all’economia proposto dalla Lega Giovanni Tria: «Impegno del governo sull’euro. E il debito calerà»  dove dice pedissequamente le stesse cose ripetute in questi anni dal Ministro Padoan.

E’ ovvio che è molto più facile e conveniente prendersela con i migranti che con le lobby: Keynes Blog ha svelato un segreto che nessuno vi dice: “non sono gli immigrati ad aver causato la crisi. Non sono gli immigrati che vi hanno licenziati. Non sono gli immigrati che abbassano i salari. Tutte queste cose le hanno fatte coloro che usufruiranno di enormi sconti fiscali grazie alla flat tax.”

Ricordo che il nuovo premier iberico Pedro Sanchez del partito Socialista ha dato la disponibilità ad accogliere nel porto di Valencia la nave Acquarius con a bordo 629 persone, tra cui 123 minori non accompagnati, 11 bambini e 7 donne incinte, spiegando: “È nostro dovere aiutare a evitare una catastrofe umanitaria e offrire un ‘porto sicuro’ a queste persone, rispettando così gli obblighi del diritto internazionale”.

-.-.-.-.

Ecco l’Intervista a Oliviero Toscani su Tg Zero di Radio Capital – 8 giugno 2018

OLIVIA E OLIVIERO TOSCANIOLIVIA E OLIVIERO TOSCANI

Non canterei Bella Ciao davanti a Salvini, è lui che canta Brutta Ciao di fronte agli altri. Dice cose  ben peggiori. Almeno Bella Ciao ha un valore culturale, mica sulla navetta gli hanno sputato in faccia. Salvini dice: Finita la pacchia.  Ma quale pacchia? Muoiono i bambini nelle baracche senza alcuna decenza. A volte ho vergogna di appartenere alla razza umana quando vedo come trattano i migranti che sono gente del futuro. Non è possibile, stiamo sbagliando tutto su tutta la linea. Incredibile questa cecità umana e anche economica.

Boldrini infatti diceva che i migranti sono le risorse del futuro….

luigi di maio giuseppe conte matteo salviniLUIGI DI MAIO GIUSEPPE CONTE MATTEO SALVINI

Io andavo a studiare nelle colonie da studente, negli anni ‘60 in Svizzera e ci trattavano in modo tremendo. Ma erano piu di 50 anni fa. Adesso avremmo dovuto imparare tante cose.

Qualche giorno fa lei ha detto: Salvini stai attento che qualche migrante taglia le palle a te…

No no, ho detto: Stai attento che tra gli italiani qualcuno ti taglierà le palle prima o poi.

Salvini ha risposto: Compatisco Toscani….

salvini pozzalloSALVINI POZZALLO

Per farsi capire da Salvini e da tutti quelli che sostengono Salvini bisogna parlare la lingua di Salvini. Io mica parlerei in questo modo davanti a una persona civile.

I consensi però stanno aumentando. Questa roba qui funziona quindi….

Anche il fascismo funzionava, e anche il nazismo. Attenzione. Non si riproporranno con svastiche, pantaloni da cavallo, stivali neri e camicia nera. Ora si propongono sotto un’altra visione, piu cattiva e piu becera di prima.

Quindi anche lei crede che non c’è bisogno di distintivi per essere fascisti?

luigi di maio e matteo salviniLUIGI DI MAIO E MATTEO SALVINI

Ma certo, i veri fascisti in confronto a questi qui erano dilettanti.

Alessandro Di Battista dice: Che palle, basta con questa storia del fascismo….

Non ho bisogno di fare il rapporto col fascismo. La cosa in se stessa è aberrante. Questa è forse civilta? Sono sicuro che questa battaglia si vincerà, deve finire questo razzismo. La civiltà è iniziata sempre con lo scambio culturale, nel rapporto umano tra le persone.

Ma come siamo passati dalle sue campagne multiculturali United Colors a è finita la pacchia?

Paura del diverso. Dell’economia. Ci hanno messo in testa che tutti dobbiamo vivere per il denaro e per il potere.

Ma gli immigrati mica ci portano via niente….

TOSCANI BENETTON 4TOSCANI BENETTON 4

Si chiamano forestieri, vengono dalla foresta, stranieri, cioè strani. In inglese Aliens, alieni.

Il progresso va avanti come un pendolo. Ora il pendolo è indietro e dobbiamo risentire tutte ste cagate qui.

E i 5 stelle?

durso e di maio e salviniDURSO E DI MAIO E SALVINI

Sono un partito a due teste. Un partito bicefalo che prima o poi scoppierà. Molti miei amici di sinistra sono parcheggiati là perchè da un’altra parte non hanno trovato il parcheggio. Lasciateli governare, con calma.

Che immagine ha del premier Giuseppe Conte?

Assomiglia a Berlusconi da giovane.

Fanno casting?

No, non sono cosi intelligenti. Gli è capitato per caso. Conte mi fa ridere, dice banalità assurde. Il classico managerino a cui mancano le scarpe con le frange. Avrà sicuramente i gemelli ai polsini e un rolex.

silvio berlusconiSILVIO BERLUSCONI

Però ci rappresenta all’estero….

Io sono europeo e vi dico che l’Italia non esiste all’estero. Non ci prendono in considerazione, se non per il Bunga Bunga o per le cagate che ci sono adesso. Culturalmente e politicamente non valiamo niente. Vi confesso: vorrei essere uno straniero e vivrei l’Italia meglio, purtroppo sono un italiano.

Autore Originale del Testo: Radio Capital

Nome della Fonte: Radio Capital

Tag: , ,



Postato su NuovAtlantide per:


Torna Su ↑
  • Accedi

    Close
    *
    *
  • nuovAtlantide.org

    La community online per condividere la tua opinione.

    Il significato che vuole avere nuovAtlantide è di essere utile a chi vuole confrontarsi sui temi e problemi più vari, di promuovere il dibattito e conservare i contributi in un archivio accessibile a tutti, allo scopo di approfondire le questioni. Esprimeremo le nostre opinioni in modo chiaro, ma pensiamo che il dibattito deve essere libero, senza filo spinato e mine antiuomo.

    questo è il nostro motto:
    Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo (Voltaire)

    Come iniziare:
    - Crea un account su nuovAtlantide.org
    - Inizia a postare articoli
    - Commenta gli articoli degli altri utenti

    Se gli articoli sono presi da altri siti web, ricordati sempre di scrivere autore e fonte.

  • Commenti recenti


  • Ecco le nostre Rubriche, clicca sul nome per accedere...
  • Alimentazione

  • Libri

  • Una Sera, una Poesia

  • Cesare Pavese

  • Riforme Costituzionali

  • Cambiare si può

  • Cose dall’Altro Mondo

  • Gli impubblicabili

  • TAV Terzo Valico

  • Racconti per l’Estate