Cultura

Pubblicato il 16 luglio 2017 | di Giorgio Ritter

0

Putin, i cosmisti e la “terza Roma”, i misteri del movimento esoterico che piace al Cremlino

I Cosmisti Russi

I Cosmisti Russi – di George M. Young – TRE editori

di Giorgio Ritter

Il Cosmismo, ipirato alle idee del filosofo russo Nikolaj  Fëdorov (1829-1903), sembra aleggiare sul Cremlino come un presagio, mentre nella sua scia avanzano ‘Il Reggimento Immortale’ e la ‘Terra Eroica’, che evocano l’utopia fëdoroviana dell’immortalità dell’uomo e della resurrezione degli antenati.  Un’utopia apparentemente incarnatasi in una perfetta realtà, e raccontata ora nel primo libro dedicato interamente a tale straordinario fenomeno: ‘I COSMISTI RUSSI’, dello studioso americano George M. Young, pubblicato da Tre Editori. (www.treditori.com)

‘Il Reggimento Immortale’ è il nome del corteo che sfila ogni anno per le città russe in occasione della festa nazionale del 9 maggio a commemorazione della vittoria sul nazismo, e nel quale ognuno reca le immagini dei propri antenati veterani ed eroi della ‘Grande Guerra Patriottica’ (ovvero del secondo conflitto mondiale) in un metastorico collegamento fra il presente e la memoria. Sorto per iniziativa indipendente nel 2011, ‘Il Reggimento Immortale’ è stato cooptato dalle autorità russe per volontà del presidente Vladimir Putin ed ha assunto carattere ufficiale, con la benedizione della Chiesa ortodossa e in virtù di un’omonima Associazione ad hoc.

Secondo Aleksandr Notin, diplomatico e una delle anime ardenti del putinismo,Il reggimento immortale’ riannoda i fili del “messianismo russo e del cosmismo” e serve a “risvegliare dal sonno” lo spirito della nazione in un momento di crisi e di una nuova offensiva, caratterizzata in particolare dalle sanzioni euro-americane, del “satanismo occidentale”.  Al Reggimento è strettamente legato il progetto ‘Terra eroica’ che invita i suoi membri a far pervenire parti della terra nella quale sono sepolti i propri antenati -eroi che hanno partecipato alla Guerra patriottica, con informazioni dettagliate su di loro, sul luogo dove sono sepolti e sulle battaglie cui hanno partecipato, insieme a fotografie e documenti; il tutto per essere inumato in un sacrario a Mosca. Tale progetto, rileva Notin, è visto dagli organizzatori  non solo sul piano patriottico, ma anche “laico e spirituale”. Perché “senza l’aiuto dello Spirito Santo la Russia non può continuare a resistere” contro le forze del male che spirano da occidente .

Il progetto ‘Terra Eroica’ evoca apertamente l’idea fondamentale al centro della filosofia di Fëdorov, l’ispiratore del Cosmismo, ovvero la resurrezione degli antenati grazie al futuro sviluppo della scienza. E  la fiducia in tale profezia si è manifestata  in primis con l’imbalsamazione di Lenin, in vista di un prossimo risveglio come prodromo della resurrezione  in massa di tutti gli antenati, non alla fine dei tempi ma ora. Una resurrezione che obbligherebbe l’umanità a colonizzare lo spazio. E non a caso, quindi, il Cosmismo, soprattutto attraverso la figura di Konstantin Ciolkovskij, è stato la forza ideale dietro lo sviluppo della cosmonautica sovietica.

Il Cosmismo, che  utilizza spesso per definirsi la parola otecestvennyi  (patriottico)  ovvero lo stesso aggettivo impiegato per indicare la ‘Grande guerra patriottica’, è in certa misura antioccidentale ed enfatizza la specificità russa profetizzando il ruolo guida universale e profetico di Mosca come  ‘La Terza Roma’ : un pensiero che, pur tra le correnti occulte del comunismo più visionario, spinse il movimento all’indice durante l’epoca sovietica; ma che appare ora in sintonia con quello di Putin, autenticamente o strumentalmente che sia.  Il presidente, che ha fatto dell’alleanza con la Chiesa ortodossa russa uno dei capisaldi della sua politica interna, lo ha infatti pubblicamente abbracciato,  in modo abbastanza esplicito per chi voglia vedere, invitando la società a  costruire l’alleanza con lo stato sulla base della ”filosofia dell’opera comune”: “La filosofia dell’opera comune” è il titolo delle opere di  Fëdorov pubblicate postume dal suo allievo Nikolaj Peterson.

La storia, l’evoluzione e i misteri del Cosmismo, reincarnatosi anche nel Transumanesimo e altre correnti, e i suoi legami con la cultura russa dalla fine dell’ottocento a oggi, a cominciare dall’estrema vicinanza con il pensiero di Dostoevskij e Tolstoj, è esaminato adesso per la prima volta in profondità dal principale studioso dell’argomento, l’americano George M. Young, nel suo I COSMISTI RUSSI. Un libro che si legge d’un fiato come lo straordinario racconto di un’immensa avventura che continua: il fantastico viaggio nel cosmo e nel divenire umano, sino ai confini occulti della creazione .

Autore Originale del Testo: Giorgio Ritter

Nome della Fonte: Facebook

Tag: , , , , , , , ,



Postato su NuovAtlantide per:


Torna Su ↑
  • Accedi

    Close
    *
    *
  • nuovAtlantide.org

    La community online per condividere la tua opinione.

    Il significato che vuole avere nuovAtlantide è di essere utile a chi vuole confrontarsi sui temi e problemi più vari, di promuovere il dibattito e conservare i contributi in un archivio accessibile a tutti, allo scopo di approfondire le questioni. Esprimeremo le nostre opinioni in modo chiaro, ma pensiamo che il dibattito deve essere libero, senza filo spinato e mine antiuomo.

    questo è il nostro motto:
    Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo (Voltaire)

    Come iniziare:
    - Crea un account su nuovAtlantide.org
    - Inizia a postare articoli
    - Commenta gli articoli degli altri utenti

    Se gli articoli sono presi da altri siti web, ricordati sempre di scrivere autore e fonte.


  • Ecco le nostre Rubriche, clicca sul nome per accedere...
  • Alimentazione

  • Libri

  • Una Sera, una Poesia

  • Cesare Pavese

  • Riforme Costituzionali

  • Cambiare si può

  • Cose dall’Altro Mondo

  • Gli impubblicabili

  • TAV Terzo Valico

  • Racconti per l’Estate