Mondo

Pubblicato il 8 febbraio 2018 | di Gabriele Pastrello

0

Schulz ha fatto il miracolo? la Germania si è convertita al piano investimenti? NO

di Gabriele Pastrello – 8 febbraio 2018

CARI COMPAGNI. NON NOTO COMMENTI SUL GRANDE SUCCESSO DELLA SOCIALDEMOCRAZIA TEDESCA. L’ACCORDO DI GOVERNO CON LA CONQUISTA DI MINISTERI CRUCIALI .
LA GROSSE KOALITION.
INDUBBIAMENTE LA CONQUISTA DI MINISTERI COME ESTERI E FINANZE E’ IMPORTANTE. MA CI SI CHIEDE, COME MAI QUESTI MINISTERI NON LI AVEVA L’SPD CON PIU’ SEGGI E MOLTO MIGLIORI SONDAGGI E CE L’HA INVECE QUESTA SPD CON I SONDAGGI AL 18%?
UN INIZIO DI RISPOSTA LO LO DA UNA SPECIE DI ‘PREAMBOLO’ (VI RICORDATE QUELLO ANTI-PCI DEL CAF -CRAXI, ANDREOTTI, FORLANI-?).
LE PRIME 5 PAGINE DEL DOCUMENTO DI 177 PAGINE (MOLTO VOLUMINOSO; INDICE DI DIFFICOLTA’) SONO INFATTI DEDICATE ALL’EUROPA.
COME MAI NON RISULTAVA NESSUN PREAMBOLO DI QUESTO TIPO NELLE GROSSE KOALITION PRECEDENTI? E COME MAI A QUESTO E’ STATA DATA SUBITO TANTA PUBBLICITA’?
NON SARA’ PERCHE’ ALL’SPD VANNO ADESSO, E NON PRIMA, DUE MINISTERI CHIAVE PER L’EUROPA, QUELLO DELLE FINANZE, ANCOR PIU’ IMPORTANTE, PARADOSSALMENTE, DI QUELLO DEGLI ESTERI (VI RICORDATE CHE IL CONSIGLIO DEI 5 SAGGI CHE DETTA DEI BINARI ALLA POLITICA ECONOMICA DEI GOVERNI FU ISTITUITO SUBITO PRIMA DEL PRIMO INGRESSO DELL’SPD NELL’AREA DI GOVERNO?).
E INFATTI I TRE PUNTI PRINCIPALI SONO:
A) ALLEANZA FRANCO-TEDESCA. ADESSO CHE C’E’ IL LIBERAL-LIBERISTA MACRON COME PRESIDENTE NON C’E’ PERICOLO CHE UN PRESIDENTE FRANCESE SOCIALISTA ROGNI SULLE POLITICHE DI AUSTERITA’ (PERALTRO NEPPURE HOLLANDE LO FECE DAVVERO. MA IN QUESTO CASO UN SOLO SOCIALISTA – SCHULZ – E’ MEGLIO DI DUE). INOLTRE DOPO LA SOVRAESPOSIZIONE TEDESCA NELLA TRATTATIVA CON LA GRECIA CHE AVEVA FATTO RIEMERGERE ANTICHI TIMORI, LA MERKEL HA RISPOLVERATO IL RUOLO FRANCESE COME ‘PAESE DELLO SCHERMO’ (DANTE ALIGHIERI), CHE GIA’ CON SARKOZY E ANCOR PIU’ CON HOLLANDE ERA STATO ACCANTONATO. CON MACRON POI VA SUL VELLUTO.
B) IL FONDO MONETARIO EUROPEO. IL CUI SIGNIFICATO REALE E’ L’OPPOSTO DI QUELLO PROPAGANDATO: CHE SAREBBE AFFRONTARE IN AUTONOMIA EUROPEA LE CRISI DEI DEBITI SOVRANI EUROPEI.
INFATTI, NESSUNO PUDICAMENTE SI CHIEDE A COSA ACCIDENTI DEVE SERVIRE QUESTO FONDO. NON C’E’ GIA’ LA BCE?
LA CRISI DEI DEBITI EUROPEI E’ STATA SCONGIURATA GRAZIE AL WHATEVER IT TAKES DI DRAGHI. CIOE’ DRAGHI HA ANNUNCIATO AI MERCATI CHE SE AVESSERO VENDUTO AVREBBE COMPRATO. AVEVA CIOE’ INNALZATO LO SCUDO DEL LENDER OF LAST RESORT PER I DEBITI SOVRANI (L’ITALIA RINGRAZIA). COSA TANTO SGRADITA ALLA GERMANIA CHE ALCUNI DEPUTATI AVEVANO SOLLEVATO IL CASO DI VIOLAZIONE DEI TRATTATI DAVANTI ALLA CORTE COSTITUZIONALE TEDESCA CHE L’AVEVA INVIATO ALLA CORTE EUROPEA CHE HA INSABBIATO TUTTO.
MA COSA SUCCEDERA’ QUANDO DRAGHI ANDRA’ VIA? LA GERMANIA SI STA PREPARANDO. ALLA BCE ANDRA’ O WEIDMAN O UN SUO CLONE. MA SOPRATTUTTO BISOGNERA’ PREDISPORRE L’INTERVENTO PER I DEBITI SOVRANI ‘ESCLUDENDO’ UN NUOVO INTERVENTO BCE, VISTO COME IL FUMO NEGLI OCCHI IN GERMANIA. A QUESTO DOVRA’ SERVIRE IL NUOVO COSIDDETTO FONDO MONETARIO EUROPEO.
MA, CI SONO PARECCHI ‘MA’. IL PRIMO E’ CHE IL FONDO NON POTRA’ GODERE DELLA POSSIBILITA’ DI INTERVENTO ‘ILLIMITATO’ COME SOLO LA BANCA CENTRALE PUO’ AVERE. DI CONSEGUENZA IL SECONDO ‘MA’ SARA’ CHE I MEZZI DEL FONDO EUROPEO SARANNO LIMITATI. SARANNO FORNITI DAGLI STATI EUROPEI. CIOE’ SARANNO SCARSI E DATI MALVOLENTIERI.
E POI C’E’ IL TERZO ‘MA’. CHE QUANTO MINORI SARANNO I FONDI QUANTO PIU’ ASPRE SARANNO LE CONDIZIONI CUI GLI STATI CHE DOVRANNO CHIEDERE AIUTO DOVRANNO SOTTOPORSI.
E TUTTO QUESTO E’ STATO FIRMATO DALL’SPD. FORSE A SUA INSAPUTA.
IL TERZO PUNTO E’ UN PIANO EUROPEO DI INVESTIMENTI.
ALLORA SI DIRA’ NON TUTTO E’ NEGATIVO. FORSE. VI RICORDATE DI JUNCKER E DEL SUO PIANO DI INVESTIMENTI, LANCIATO NEL 2014. A TUTT’OGGI NON SE NE E’ FATTO NULLA. E ANCHE I FONDI PREVISTI ERANO SCARSI (300 MLD MI PARE; MA DISPONIBILI SONO UN DECIMO. PER DI PIU’ NEPPURE NUOVI STANZIAMENTI, MA VECCHI FONDI RICICLATI). OVVIAMENTE E’ SUCCESSO PERCHE’ LA GERMANIA NON VOLEVA INTERVENTI ‘FISCALI’ DI SOSTEGNO. ED INFATTI ANCHE LE PROPOSTE DI PRODI IN QUESTA DIREZIONE, EUROBOND E RECENTI PIANI DI INVESTIMENTI DI DIMENSIONI CIRCA DIECI VOLTE QUELLE DI JUNCKER SONO STATE LASCIATE CADERE CON FASTIDIO.
LA GERMANIA SI E’ CONVERTITA? SCHULZ HA FATTO IL MIRACOLO?
SONO PRONTO A SCOMMETTERE CHE IL PIANO JUNCKER VERRA’ RESUSCITATO STAVOLTA CON LA BENEDIZIONE DELLA MERKEL E CON I FONDI PIU’ O MENO DELLA STESSA INSUFFICIENTE DIMENSIONE. PERCHE’ MAI SPENDERE ADESSO PER STIMOLARE L’ECONOMIA EUROPEA CHE E’ IN RIPRESA. SE NON LO SI E’ FATTO QUANDO ERA STAGNANTE?
MALA TEMPORA CURRUNT E CORRERANNO ANCHE DI PIU’ DOPO L’USCITA DI DRAGHI.

Autore Originale del Testo: Gabriele Pastrello

Tag: , ,



Postato su NuovAtlantide per:


Torna Su ↑
  • Accedi

    Close
    *
    *
  • nuovAtlantide.org

    La community online per condividere la tua opinione.

    Il significato che vuole avere nuovAtlantide è di essere utile a chi vuole confrontarsi sui temi e problemi più vari, di promuovere il dibattito e conservare i contributi in un archivio accessibile a tutti, allo scopo di approfondire le questioni. Esprimeremo le nostre opinioni in modo chiaro, ma pensiamo che il dibattito deve essere libero, senza filo spinato e mine antiuomo.

    questo è il nostro motto:
    Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo (Voltaire)

    Come iniziare:
    - Crea un account su nuovAtlantide.org
    - Inizia a postare articoli
    - Commenta gli articoli degli altri utenti

    Se gli articoli sono presi da altri siti web, ricordati sempre di scrivere autore e fonte.

  • Commenti recenti


  • Ecco le nostre Rubriche, clicca sul nome per accedere...
  • Alimentazione

  • Libri

  • Una Sera, una Poesia

  • Cesare Pavese

  • Riforme Costituzionali

  • Cambiare si può

  • Cose dall’Altro Mondo

  • Gli impubblicabili

  • TAV Terzo Valico

  • Racconti per l’Estate