Strage, genocidio…..eterna vergogna?

0
120

di Marigo Giandiego – 16 luglio 2014

Chiamatelo un poco come vi pare, ma il massacro metodico di Gaza continua ed in ogni palestinese che cade, ed ormai sono centinaia, vi è una corresponsabilità italiana. Maestri di ipocrisia i nostri imprenditori della morte si distinguono per efficacia ed assenza di scrupoli nella vendita. Il mercato delle armi e quanto di peggio l’umanità abbia “concepito e perpetuato”, l’esaltazione dell’indifferenza, della strumentalità e dello sfruttamento delle+a miseria umana. Venditori di morte … in questo eccelliamo, record europeo di forniture di armi ad Israele o peggio, alla farneticazione sionista che la infetta. Non Olet! Diceva Vespasiano dei soldi incamerati dallo stato con la tassa sugli orinatoi pubblici … I nostri eroi san fare di più e di meglio, puliscono dal sangue i loro introiti , presentandoli ben netti al giudizio del PIL… con l’appoggio ipocrita e ipovedente di uno stato che fa carta igenica del proprio dettato costituzionale ed innalza monumenti a Monsieur Hypocrite ed alla sua incarnazione contemporanea Il Principino Rottamatore Pseudopacifista, continuatore del solco della vergogna dopo L’imperatore Farlocco e Frate Monti … un bel mazzetto di neo-democristiani che con la loro migliore faccia di bronzo sorridono alla messa domenicale e si travestono da -Papa Boys, mentre dietro alla schiena in separate ed ombreggiate stanze facilitano la vendita di “vagonate di morte”. Ma si sa questi “vomitevoli accattoni” hanno ridotto la politica all’assoluta prostituzione ed alla svendita costante d’ogni valore e convinzione. E L’italiota? Non preoccupatevi per lui … egli è beato, si culla nell’illusione fornitagli dai nostri eroi che il tunnel della crisi ormai sia superato e che “il pensiero” occidentale sia portatore di pace e di democrazia … le guerre son cose d’altri non sue, si rosola al sole dopo aver firmato una tonnellata di pagherò per conquistarsi la sua agognata settimana di ferie, passa il suo tempo parlando del nulla e della vittoria della Germania ai mondiali … non preoccupatevi per lui, egli non sa, non vede, non parla e quand’anche gli si ponga di fronte l’evidenza egli la nega … perché così lo hanno addestrato a fare … egli verrà infilato nello spillo … come una farfalla da collezione ed allora forse troverà la forza e la dignità di reagire, ma sarà troppo tardi lo spillone sarà ben piantato fra le sue scapole.
Marigo Giandiego