Correva l’anno 1984

0
165

di Luigi Altea  16 maggio  2019

Correva l’anno 1984.

Presidente del Consiglio era Bettino Craxi, presidente del Cagliari era Alvaro Amarugi.

Sia l’Italia sia il Cagliari non se la passavano benissimo.

Poco prima delle elezioni europee, il PCI organizzò una manifestazione elettorale innovativa.

Dal Palalido di Milano Enrico Berlinguer, accompagnato da Giancarlo Pajetta, collegato in videoconferenza con Achille Occhetto a Roma.

Alla fine del discorso di Berlinguer, come avveniva sempre, in tantissimi ci precipitammo sotto il palco per salutare il Segretario.

Berlinguer usava attraversare il palco, da un lato all’altro, chinandosi per stringere la mano ai compagni.

Quando strinse la mia io gli gridai:” Enrico, Craxi è come Amarugi!”.

Berlinguer non mi degnò né di una reazione né di uno sguardo, e continuò a procedere lentamente, stringendo mani, sorridendo, e scambiando qualche saluto.

I compagni vicini a me, mi lanciarono occhiatacce severe, le compagne mi guardarono con disgusto e commiserazione…

Fu come se dicessero: ma come, qui si è parlato di europeismo, di nuovo ordine mondiale…e tu non trovi di meglio che sparare una cazzata così?!

Non rassegnato mi aggrappai al palco per sollevarmi il più possibile e a Berlinguer, ormai giunto quasi dall’altro lato, urlai: “E’ come Amarugi perché ci porta in serie B!”

Enrico si voltò ridendo e annuendo, e mi cercò con lo sguardo, muovendo il capo in segno di assenso, sorridendomi…quasi a volersi scusare per non avermi capito subito.

Quel sorriso bellissimo lo porto sempre dentro di me.

Poi, come sappiamo, successero tante cose.

Due anni dopo Amarugi fu arrestato per appropriazione indebita.

Craxi No. Craxi non venne arrestato.

L’Italia poco alla volta è scivolata in fondo alla classifica.

Il Cagliari dal fondo non è mai risalito.

La Sinistra non usa più la videoconferenza.

Speriamo che ricominci ad usare almeno il videocitofono.