La sciocchezza più grande di Joseph Ratzinger sulla pedofilia e il ’68

0
256

di Maria Cuscela – 14 aprile 2019

La sciocchezza più grossa che ho letto in questi giorni! Il papa emerito, considerato intelligentissimo, attribuisce al ’68 l’impuninilità degli abusi da parte dei religiosi pedofili poiché era un periodo in cui veniva esaltato il libero amore 🙄!

Liberazione sessuale non significava certo abusare dei bimbi o uccidere e violentare… si intendeva “libero e consenziente” tra persone adulte! La chiesa ha sempre coperto gli abusi dalla notte dei tempi al medioevo e alla modernità non certo dal ’68!!! Visto che l’emerito è anche uno storico, dovrebbe saperlo! Parla di dimissioni dallo stato ecclesiastico e non è forse egli stesso un “insolitamente” dimesso papa? Si è dimesso per le idee del ’68? Ma mi faccia il piacere! Diceva il principe De Curtis! 😁Pedofilia, Ratzinger: “Dalla rivoluzione sessuale del ʼ68 la Chiesa ha avuto un collasso morale”
“In quegli anni ci fu un diffuso collasso delle vocazioni sacerdotali e un enorme numero di dimissioni dallo stato ecclesiastico”. Forse la rivoluzione sessuale non costringeva più i gay a prendere i voti per nascondere le loro tendenze, questo mi pare giusto! Mentre non mi pare affatto accettabile che ancora oggi si prendano i voti per nascondere la pedofilia👎! Ratzinger ritirati in silenzio nelle tue ricchissime e sontuose vesti e non accusare i laici per i misfatti dei religiosi, visto che ti sei dimesso non si sa ancora per quale oscuro motivo!