Stefano Parisi: “La manifestazione della Lega e la Leopolda di Renzi: Salvini e Renzi a reti unificate! Gli italiani devono poter cambiare canale!”

0
330

L’adesione alla manifestazione di domani organizzata dalla Lega in Piazza San Giovanni segna la fine di Forza Italia, e, con lei, anche del centrodestra. FI sceglie consapevolmente di mettere da parte i valori liberali, popolari e riformisti che ne hanno contraddistinto 25 anni di storia, per inseguire Salvini, e accetta di far parte di una destra ormai soltanto sovranista.

Ma è a causa di Salvini se oggi l’Italia è guidata da un governo Pd-5S, ecco perché non ha senso manifestare insieme a lui. È solo un’altra operazione di propaganda di Salvini alla quale Forza Italia si presta, non capendo che le costerà altri voti. L’opposizione a questo Governo non può essere lasciata a chi, per più di un anno, ha guidato, male, il Paese con i 5 Stelle.

Domani avremo da un lato la manifestazione della Lega, dall’altro la Leopolda di Renzi. Salvini e Renzi a reti unificate! Gli italiani devono poter cambiare canale!

Stefano Parisi – 11 ottobre

Oggi ho accettato l’invito all’evento organizzato da Siamo Europei e Più Europa a Napoli. Veniamo da mondi diversi, probabilmente stiamo facendo lo stesso lavoro: ricostruire una forza popolare liberale e riformista che abbia l’ambizione di tornare a rappresentare la maggioranza degli italiani.

Non serve l’ennesimo partitino che metta insieme quattro piccoli leader. Serve ripartire dalla crisi delle leadership liberali, dal fatto che hanno perso il contatto con il loro popolo.

Bisogna ricostruire una nuova casa post-populista che sia in grado di guidare il paese verso il suo futuro, verso la modernità.

I liberali del Centrodestra non hanno più una casa, FI è piegata all’agenda dettata da Salvini. I riformisti di sinistra non hanno più una casa, il PD e Renzi sono al governo con i 5S, forza eversiva, giustizialista, statalista.

E allora bisogna parlare a quell’elettorato e riportarlo ad avere fiducia nella politica.