Un’altra Italia. Patriottismo autentico, molecolare, repubblicano

0
289

di Fausto Anderlini

Un’altra Italia. Patriottismo autentico. Patriottismo molecolare. Patriottismo repubblicano.

Un commento di Maurizio Ridolfi, col quale, in un tempo, vivemmo intense giornate di studio, romagnolo, storico notevole, autore di fondamentali lavori sul socialismo italiano e il repubblicanesimo, fra i quali anche una Storia dell’Emilia Romagna edita da Laterza.

“Quando si dice “senso di una storia” e della sua percezione! La via Emilia e l’identità di una comunità che si ritrova: la potente suggestione creativa che cambia il segno di questa surreale campagna elettorale! E’ una comunità che si riscopre, con tradizioni e modi di vita a cui si è affezionati, nella piazza cittadina, stando insieme. Un movimento pre-politico che assume una valenza politicissima. Vanno in tanti, giovani soprattutto, non solo di sinistra, ma che con Salvini e la destra radicale sentono di aver nulla in comune. E’ la riscoperta della civitas, che unisce e ricrea un senso comune, lungo la via Emilia delle città” .

Aggiungiamo che questa suggestione può valere ovunque. Da Milano a Palermo e in ogni comune, ognuno a suo modo. Dalla Via Emilia a Spaccanapoli. Nulla di più intimamente italiano in questa insorgenza urbana. Ma è un’altra Italia, l’Italia dei Comuni, questa che pretende all’esistenza contro lo scempio e il becerume della destra.