Un’altra notte

0
1070

In quest’oscuro
colle mani
gelate
distinguo
il mio viso
Mi vedo
abbandonato nell’infinito.

Giuseppe Ungaretti – “Un’altra notte”

Poesia rubata dal diario di Cinzia Zini