Vladimir Nabokov a sua moglie Véra Slonim

0
441

di Vladimir Nabokov

“Sì, ho bisogno di te, mia fiaba. Perché tu sei l’unica persona con cui posso parlare dell’ombra di una nuvola, del canto di un pensiero e di come, quando oggi andavo a lavorare, guardavo un alto girasole che mi sorrideva con tutti i suoi petali “