I corvi

0
39

di George Trakl

I corvi

Sul nero paesaggio già si avventano

A mezzodì con grida dure

Colla lor ombra la cerva rasentano:

o sostano aggrondati sulle alture

Vanno il bruno silenzio a disturbare

In cui la piana estetica si stende

Come donna cui grave affanno prende

E talvolta si sentono altercare

Per carogne fiutate qui o là.

Ad un tratto drizzano le ali a tramontana

E scompaiono in mesta carovana

Mel cielo in un tremor di voluttà.