Caravaggio 2019: Salvini e l’ambulante nero portato via di peso

0
631

Durante la sua visita elettorale in Abruzzo il ministro della Nutella ha avuto il terreno sgomberato dai tanto invisi stranieri e ha ordinato di cacciare uno straniero

di Globalist – 6 gennaio 2019

Lui, borioso e tracotante che per disgrazia dell’Italia e degli italiani e per colpa dei grillini che per una poltrona si sono venduti pure l’anima, ha ora un po’ di potere lo usa come un piccolo Erdogan.
Ordina e i suoi zelanti uomini al seguito eseguono.
Così nel tour elettorale in Abruzzo il signor Salvini si è imbattuto non in un terrorista (in Italia chi è andato a sparare in giro per la città era un candidato della Lega) non in uno stupratore, non in uno spacciatore violento (altrimenti gli avrebbe stretto la mano).

Ma in un ambulante.
E la legalità è la legalità.

Così il ministro di un partito che ha fatto sparire 49 milioni di euro dalle tasche degli italiani, il ministro che indossa abusivamente divise e mostrine delle forze di polizia, ha ordinato di far allontanare il povero Cristo.

Una foto che ricorda un quadro del Caravaggio. Ma siamo nel 2019, in tempi oscuri.