Riforme Costituzionali

Pubblicato il 31 ottobre 2017 | di Vincenzo Musacchio

1

Rosatellum: ancora una legge elettorale incostituzionale!

di Vincenzo Musacchio – 8 ottobre 2017

Comincerò l’articolo con un interrogativo: perché chi è deputato alla formulazione di una nuova legge elettorale, non va alla ricerca di un sistema rigorosamente coerente con la nostra Carta Costituzionale? Eppure basterebbe leggere l’articolo 48 della Costituzione che fissa i caratteri essenziali del voto stabilendo che debba essere: personale ed eguale, libero e segreto. Ritengo che i Costituenti non potessero essere più chiari. È l’autenticità della democrazia il vero valore del voto, la credibilità di quel principio e di quella pratica che si qualifica come sovranità popolare. Il che significa che ogni compressione, ogni restrizione, ogni deviazione del diritto di voto coinvolge la forma di Stato, incide sulla qualità della democrazia, caratterizza i fondamenti della Repubblica. La personalizzazione del voto risiede sia nell’elettore all’atto dell’esercizio del suo diritto sia nel candidato per cui l’elettore vota, votandolo per chi e per cosa è, oltre che con chi si candida. Di conseguenza non lo personalizza certo su chi ha presentato o ha dettato la lista o ancor peggio, nell’ordine con cui ha collocato i candidati della lista. Il Rosatellum così come concepito è esattamente funzionale all’investitura dei capi delle forze politiche che si candidano a governare. La sovversiva formula contenuta nel testo unico delle norme sulle elezioni al Parlamento peggiora e non di poco il vecchio Porcellum. La nuova formula elude la funzione rappresentativa dell’elezione in Parlamento per sostituirla con l’investitura di un “capo o segretario” di una forza politica che spesso non è neanche forza parlamentare. Il Rosatellum per molti aspetti è davvero peggiore del Porcellum e molte discrasie invece di risolverle le aggrava. Si guarda bene dal sopprimere l’istituzione dei “capi bastone”, prevede i collegi uninominali, li collega alle liste, e le blocca. Chi è eletto in Parlamento da lista bloccata, come già l’eletto nel collegio uninominale, dovrà la sua elezione a chi ha redatto la lista collocandolo in modo da assicurargli il seggio che rientra tra quelli che la lista prevedibilmente otterrà. Rappresenterà così chi l’ha collocato nel posto corrispondente a quello che sarà prevedibilmente acquisito alla lista, in Parlamento rappresenterà quindi il “capo” della forza politica e non il popolo sovrano. Non gli elettori. Si preclude in tal modo una credibile rappresentanza della base popolare della Repubblica che, a mio giudizio, solo l’impianto proporzionale potrebbe assicurare all’attuale sistema politico italiano. Probabilmente nell’ultimo ventennio l’illegittimità costituzionale della legge elettorale è un vizio congenito della classe politica italiana.

(Vincenzo Musacchio, giurista)

Autore Originale del Testo: Vincenzo Musacchio

Nome della Fonte: Articolo 21

Tag:


  • Paolo Barbieri

    Ad ogni approfondimento, ad ogni analisi che abbiano per oggetto la nuova legge elettorale, appare più evidente la necessità di:

    FACCIAMOLA NOI, Cittadini Sovrani del 4
    Dicembre, una nuova legge elettorale, esercitando direttamente
    l’articolo 71 rafforzato col 50 e, se necessario, col 40 !
    Facciamola
    neutra rispetto agli schieramenti, collaudata, funzionale, che possa
    durare decenni e non il tempo di vita di una maggioranza!
    https://www.nuovatlantide.org/facciamola-cittadini-nuova-legge-elettorale/

    Paolo Barbieri


Postato su NuovAtlantide per:


Torna Su ↑
  • Accedi

    Close
    *
    *
  • nuovAtlantide.org

    La community online per condividere la tua opinione.

    Il significato che vuole avere nuovAtlantide è di essere utile a chi vuole confrontarsi sui temi e problemi più vari, di promuovere il dibattito e conservare i contributi in un archivio accessibile a tutti, allo scopo di approfondire le questioni. Esprimeremo le nostre opinioni in modo chiaro, ma pensiamo che il dibattito deve essere libero, senza filo spinato e mine antiuomo.

    questo è il nostro motto:
    Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo (Voltaire)

    Come iniziare:
    - Crea un account su nuovAtlantide.org
    - Inizia a postare articoli
    - Commenta gli articoli degli altri utenti

    Se gli articoli sono presi da altri siti web, ricordati sempre di scrivere autore e fonte.


  • Ecco le nostre Rubriche, clicca sul nome per accedere...
  • Alimentazione

  • Libri

  • Una Sera, una Poesia

  • Cesare Pavese

  • Riforme Costituzionali

  • Cambiare si può

  • Cose dall’Altro Mondo

  • Gli impubblicabili

  • TAV Terzo Valico

  • Racconti per l’Estate