Lavorare meno, lavorare tutti

per Vecchia Talpa
Autore originale del testo: vecchia talpa
Url fonte: https://vecchia-talpa.blogspot.com

Il sociologo del lavoro Domenico De Masi, commentando i dati ISTAT che certifica che sono in aumento il lavoro part time involontario, ha dichiarato che la diminuzione dell’orario di lavoro aumenta la produttività.
L’ex grillino, ora pentito, ha perfettamente ragione. Non a caso era una delle parole d’ordine del movimento dei lavoratori degli anni ’70. Ma i lavoratori indicavano anche a parità di salario. Perché se aumenta la produttività e dunque il profitto degli imprenditori, allo stato attuale diminuisce il salario!!!! E non fa nemmeno chiarezza di cosa indicano i dati ISTAT. Se apparentemente aumentano gli occupati e diminuiscono i disoccupati, ciò non significa che aumentano i posti di lavoro, solo che aumentano le persone che lavorano e diminuisce il monte ore lavorate pro capite.
Il calcolo è presto fatto. Per i parametri ISTAT basta che un lavoratore abbia lavorato nella settimana precedente anche una sola ora per indicarlo come un occupato. Se in otto ore vengono impiegati 4 lavoratori ognuno lavorando due ore ciascuno la percentuale degli occupati si è quadruplicato!!!! E’ aumentata la produttività, come indicato dal sociologo, è aumentato il profitto, è aumentata la occupazione è aumentata la precarietà. Ma è diminuito il salario, la dignità dei lavoratori è diminuito il rapporto di forza fra lavoro e capitale.
E’ solo una questione di rapporto fra ore lavorate e salario!

Babelezon bookstore leggi che ti passa

Articoli correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.